venerdì, Aprile 23

Georgia, esercitazioni Nato con Usa e GB field_506ffb1d3dbe2

0

Sono iniziate le esercitazioni militari congiunte della Georgia con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna. «Rappresentano la prosecuzione della corretta politica che portiamo avanti nei confronti della Nato», ha dichiarato il presidente della Georgia, Giorgi Margvelashvili, alla cerimonia d’apertura. «La Georgia diventerà sicuramente un membro della Nato. Perché è necessario per un mondo più stabile e pacifico». Una decisione questa però che non piace alla Russia, da sempre contraria all’apertura del Patto Atlantico verso l’ex stato sovietico.

A partecipare circa 500 soldati georgiani, 650 americani e 150 britannici e secondo molti è la più imponente esercitazione di sempre nel Paese caucasico, che proprio nel 2008 combattè una breve guerra con la Russia. Le operazioni Nato in corso a Vaziani, alla periferia della capitale Tbilisi, dureranno fino al 26 maggio. E da Mosca arrivano commenti negativi sul volume di esercitazioni al confine con la Russia.

(video tratto dal canale Youtube del The Telegraph)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->