lunedì, Agosto 2

Galleria di graffiti al World Trade Center

0

Artisti di strada hanno preso ‘possesso’ del 69° piano del World Trade Center e hanno aperto una nuova galleria. Silverstein Properties, lo sviluppatore del World Trade center, e il suo fondatore Larry Silverstein hanno invitato gli artisti ad utilizzare lo spazio. Tra questi Marcus Robinson, Todd Stone, Diana Horowitz e Jaqueline Gourevitch. Il progetto si è sviluppato, fa sapere l’azienda, dopo che Dara McQuillan, il Direttore Marketing e Comunicazione di Silverstein, ha visto una mostra di arte di strada nella World Trade Gallery. La McQuillan ha avvicinato l’organizzatore, Doug Smith, per chiedere se uno degli artisti volesse valutare l’idea di trasferirsi sul grattacielo. Smith ha fatto alcune chiamate, e il primo gruppo di artisti ha poi firmato con entusiasmo.

Il progetto è ufficialmente iniziato nel mese di giugno, e gli artisti hanno innanzitutto riempito il pavimento con orsi gommosi, parchimetri colorati ridisegnati, e murales incredibilmente intricati. Molti degli artisti sono newyorkesi, ma altri sono arrivati dal Sudafrica e dall’Europa.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->