sabato, Maggio 15

Gagarin, il ricordo sul lago ghiacciato di Vélye

0

Una data storica quella di oggi, 12 aprile. Nel 1961 cominciò il volo di Jurij Gagarin all’interno della navicella Vostok 1 (Oriente 1), con la quale compì un’intera orbita ellittica attorno alla Terra, raggiungendo un’altitudine massima di 302 km e una minima di 175 km, viaggiando a una velocità di 27.400 km/h. Un volo storico che è stato ricordato da due appassionati di spazio russi, che con due pale e l’aiuto di GPRS hanno voluto omaggiarlo ricreando sul lago ghiacciato di Vélye, nella regione di Pskov nel nord-ovest della Russia, un suo ritratto di 500 metri.

Intanto arriva la notizia, proprio nell’anniversario di quel primo volo di Gagarin, che nella regione russa di Vladimir, nei pressi del villaggio di Novoselovo, dove 48 anni fa sono morti in un incidente aereo lui e il suo istruttore di volo Vladimir Sereghin, sono stati avviati i lavori per la realizzazione di un memoriale dedicato alla prima squadra di cosmonauti sovietici. Il museo all’aperto sarà composto da un portaerei, sul ponte della quale saranno istallati i busti dei cosmonauti sovietici.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->