sabato, Maggio 8

Francavilla di Sicilia: Venerdì santo 2014

0

Le sacre rappresentazioni della Passione di Cristo sono una realtà presente in tutto il mondo e anche l’Italia non ne è esente. In questo video si vede la rappresentazione folkloristico-teatrale di Francavilla di Sicilia in provincia di Messina. Tale evento si svolge con cadenza non periodica anche se con rappresentazioni e regie sempre diverse da anno ad anno che attirano molti turisti anche stranieri e vedono la partecipazione di 500 attori francavillanesi, tutti rigorosamente con copie dei costumi dell’epoca. Tale rappresentazione ancora oggi conserva quella sacralità che aveva nel lontano 1790 quando Padre Silvestro, organizzava per la prima volta la Via Crucis con personaggi viventi, all’epoca ad interpretare i ruoli erano dei bambini. In seguito Padre Gaetano Calabrese nel 1865 coinvolse centinaia di fedeli dando vita alla ‘Sacra rappresentazione del Venerdì Santo. Lungo il percorso del centro abitato della città si articolano le scene, alcune su dei carri in movimento allestiti con apposita scenografia, trasformando le vie cittadine in un vero e proprio palcoscenico vivente che richiama la Passione e morte di Cristo

(tratto da ‘You Tube‘) 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->