giovedì, Settembre 23

Forte utile per oro e derivato sul cambio euro/dollaro Realizzati ancora profit con il derivato del brent

0

Ancora una settimana ottima dal punto di vista dei risultati grazie anche all’esecuzione di quanto i grafici “consigliano”. Ottimo il cambio di posizione sul cambio a favore dell’euro dopo un piccolo loss, ottima posizione in portafoglio per l’oro acquistato a rottura di 1113 che ha raggiunto quasi il profit stabilito (1185), mentre il riacquisto a 3271 del brent ci ha portato in profit con chiusura della posizione a ritracciamento con grafico intraday a un’ora dopo essere stato respinto sotto la resistenza di 3600.

 

CAMBIO EURO/DOLLARO

Un grafico quello di questo derivato che sembra un Picasso! Efficace e dirompente rottura a rialzo infranta momentaneamente sul prezzo 1.12, ma il ritracciamento di venerdì sembra un ottimo carburante per ripartire a rialzo già da lunedì tanto che alla rottura del massimo di venerdì si ritiene si debba raddoppiare la posizione fino a 1,14-1,15. A tale livello si ridurrà del 50% la posizione per tentare con la rimanente il raggiungimento di 1,17 – 1,18. La posizione verrà chiusa in caso di rottura a ribasso del minimo (confermata da chiusura su grafici ad un’ora) di venerdì tanto per evitare un falso segnale.

euro d 1 euro d 2
ORO (GOLD SPOT)

Seguiremo tale derivato con grafici ad un’ora in quanto potrebbe verificarsi un ritracciamento a 1150. In caso di raggiungimento del profit a 1185-1189 si chiuderà la posizione perché lo strumento di trova in ipercomprato, sempre in attesa di ritracciamento per uno due sedute.

spot g 1 spot g 2
BRENT CRUDE (OIL)

Grande volatilità del Brent che rappresenta la bellezza di questo strumento. Lo studio dei grafici giornaliero e settimanale sembra “dicano” di un arresto pre-ripartenza. Specialmente il grafico giornaliero evidenzia una momentanea realizzazione dei profit di chi è entrato ai minimi di mercato delle settimane scorse. La situazione per lunedì dovrebbe essere neutra per chi opera su tale derivato in quanto potrebbe fare un piccolo e nuovo ritracciamento con rottura del minimo di venerdì fino ad arrivare al supporto 3310 dove, eventualmente, si tenterebbe un acquisto. La rottura intraday del massimo di venerdì potrebbe essere un falso segnale di giornata che si potrebbe confermare nella seduta di martedì. Quindi da buoni intenditori poche parole: lunedì sarò giornata di attesa, ma per chi volesse assumere una posizione longo a rottura del massimo di venerdì consigliamo di rispettare lo stop del minimo della giornata stessa. L’obiettivo di prezzo raggiungibile in settimana è la soglia dei 4200.

oil b 1 oil b 2

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->