lunedì, Maggio 10

‘Foreign Lobby Report’ da oggi in Italia attraverso ‘L’Indro’ Il 1° ottobre è stata sancita la partnership editoriale tra le due testate. Obiettivo: offrire al pubblico italiano le informazioni essenziali per decifrare i fatti e interpretare gli accadimenti

0

Il 1° ottobre è stata sancita la partnership editoriale tra ‘Foreign Lobby Report’ e ‘L’Indro’.

Foreign Lobby Report’ (www.foreignlobby.com),lanciato sul mercato americano, il 1 ° giugno scorso, dal giornalista veterano di politica estera Julian Pecquet, è la risorsa più completa sull’industria dell’influenzastraniera a Washington.
Influenza’, ovvero lobbying.
Attività che sul marcato americano vale almeno 500 milioni di dollari l’anno. Quanto valga in Italia non è dato saperlo, perché -semplicemente quanto stupidamente- l’attività di lobbying qui non è regolamentata. Non che non ci sia, anzi, ve ne è moltissima, e abbiamo da sempre fior fiore di lobbisti, ce n’è tanta, ma non si vede. Il perché non sia regolamentata -motivazioni politiche, motivazioni culturali, imbellità politiche- il fatto che la non regolamentazione si traduca poi nella sua trasformazione da attività perfettamente legittima e utile e finanche (sempre più raramente) nobile, a corruzione e fiorire di faccendieri, imbroglioni vari, o solo fanfaroni, non sono temi che possiamo affrontare in questa sede. Una cosa cosa è certa: c’è, non si vede, eppure pesa.

«Segui i soldi e troverai la mafia», diceva Giovanni Falcone. ‘Seguirel’influenza, nonché il denaro che fa muovere l’influenza e che ci muove attorno, oggi credo sia essenziale per riuscire a conoscere cosa c’è dietro i fatti, a monte dei fatti, decifrare i fatti che, nel giardino dietro casa piuttosto che sullo scenario internazionale, accadono, e dunque interpretare gli accadimenti e, infine, avere gli attrezzi culturali predittivi per immaginare e progettare il futuro.

Da sempre, e ancor di più nell’attuale momento storico, sono convinta, dunque, che il lobbying debba entrare nella nostra dieta mediatica quotidiana. Non è operazione facile -men che meno in Italia- ma il giornalismo del domani non può prescinderci.

Noi ci poniamo la sfida e prendiamo il toro direttamente dalle corna: proveremo entrare nel ventre di Capitol Hill, per seguire le attività di lobbying che là si consumano, condotte delle forze globali, attività che plasmano la politica interna ed estera statunitense, le cui mosse (o inerzie) hanno ripercussioni in tutto il mondo.

Lo facciamo grazie a questa partnership con ‘Foreign Lobby Report’, una realtà neonata frutto della lunga esperienza e forte competenza di Pecquet.

E’ questo il nostro contributo agli sforzi che qua e là in questo Paese si stanno conducendo, per lo più da realtà fuori dal coro mainstream, per costruire il giornalismo del domani.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->