venerdì, dicembre 14

Filippine, addio tra le polemiche dei mitici Jeepney Migliaia di conducenti, nei giorni scorsi, hanno aderito a uno sciopero nazionale proprio contro l'ammodernamento di questi mezzi voluto dal governo

0

Le Filippine si apprestano a salutare uno dei suoi simboli, le mitiche Jeepney, gli sgargianti minibus usati come taxi. Il governo infatti ha deciso che entro il 2020 tutti i 180mila jeepney circolanti verranno sostituiti con mezzi elettrici nuovi ed ecologici. Troppo vecchi ma soprattutto inquinanti quelli passati e quindi addio a questi mezzi, seppur entrati nel tempo nell’immaginario collettivo.

Per andare sui nuovi mezzi che sostituiranno i jeepney si pagherà solo elettronicamente e viaggiare sul retro non sarà più possibile. Migliaia di conducenti di jeepney, nei giorni scorsi hanno aderito a uno sciopero nazionale proprio contro l’ammodernamento di questi mezzi voluto dal governo. I manifestanti hanno bloccato alcune strade nella capitale Manila ma le proteste si sono svolte in maniera pacifica, senza l’intervento della polizia.

Alcune aziende di trasporto protestano per l’elevato costo dei moderni jeepney (30mila dollari, con gli autisti di quelli tradizionali che guadagnano circa 20 dollari al giorno), motivo per cui giudicano il progetto ‘anti-poveri’.

(video tratto dal canale Youtube di IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.