sabato, Settembre 25

Farc, consegnato il 60% delle armi

0

Le Farc passano dalle parole ai fatti. Qualche giorno fa, il maggior gruppo ribelle colombiano, ha reso noto di avere consegnato il 30% delle proprie armi al personale delle Nazioni Unite, come previsto dallo storico trattato di pace siglato lo scorso anno.

Le armi saranno dislocate in 26 accampamenti in varie parti della Colombia. Poi si darà avvio ad una nuova fase delle Farc, che diventeranno un movimento politico. Ad annunciare la consegna delle armi è stato il leader delle Farc, Timoleon Jimenez, noto anche come Timochenko, ma conferme sono arrivate anche da fonti governative e delle Nazioni Unite.

Le Farc però hanno consegnato tra ieri e oggi un altro 30% delle armi, come già annunciato, mentre il resto nei prossimi 15 giorni. Certo è che con la pacificazione con le Farc, la guerriglia in Colombia non finisce: resta ancora attivo l’Eln, che conta su 2000 combattenti, con cui le trattative non hanno portato ad un accordo, e quella li Bacrim, le bande criminali sopravvissute alla smobilitazione delle Forze di Autodifesa paramilitari formate attualmente da 3000 unità.

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->