lunedì, Aprile 12

ExoMars, il live streaming del lancio Alle 10.31 ora italiana lascerà la Terra per iniziare il suo viaggio verso Marte

0

E’ conto alla rovescia a Baikonur per il lancio di ExoMars, la sonda dell’Agenzia Spaziale Europea. Alle 10.31 ora italiana lascerà la Terra per iniziare il suo viaggio verso Marte, dove si andrà, ancora una volta, alla ricerca di tracce di vita presenti ancora oggi nel sottosuolo o che hanno abitato il pianeta quando ancora vi era acqua. La sonda studierà l’atmosfera ma nel 2018 un lander e un rover raggiungeranno Marte e cominceranno le ricerche sul posto.

«Per il progresso dell’umanità e della tecnologia, per la scienza, per ispirare le nuove generazioni e per gli aspetti geopolitici collegati a missioni del genere», le parole sulla missione di ExoMars del direttore generale dell’Esa Jan Woerner. Ed è da escludere una competizione con la Nasa, come ripete Igor Komarov, il numero uno della Roscosmos: «Non è una gara a chi arriva primo. Inoltre porteremo lassù tecnologie più avanzate rispetto a chi ci è stato in precedenza». Una sonda, ExoMars, fortemente italiana, come ricorda il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, Roberto Battiston: «Siamo molto emozionati e orgogliosi di essere parte di questa collaborazione internazionale. L’Italia è primo contributore, con il 36% dei finanziamenti. Non lanciamo una sonda, ma un sogno». Ecco il link dove assistere dalle 9.30 il lancio di ExoMars.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->