lunedì, Maggio 10

Euro al ribasso, in rialzo il petrolio

0

Piccoli profit e veloci che hanno lasciato un buon sapore nel nostro palato. Settimana che si presenta ricca di insidie per il probabile aumento di volatilità. Occhio al rispetto dei stop loss per una buona tutela del portafoglio.

 

CAMBIO EURO/DOLLARO

Ancora in short sul derivato euro/dollaro con target profit prefissato a 1,1171 e stop loss sopra il massimo della scorsa settimana. Potrebbe raggiungere il target anche nella giornata di apertura del mercato. Se così fosse rimarremo fermi in attesa della chiusura per fare ulteriore strategia.

Euro 9 Euro 10 bis

ORO (GOLD SPOT)

Abbiamo creduto alla rottura a ribasso del minimo di giovedì e siamo entrati in vendita con target breve a 1228 che abbiamo raggiunto in giornata portando a casa un buon utile. Potrebbe essere ribassista a rottura a ribasso di 1224 dove si dovrebbe prendere posizione con obiettivo di prezzo a 1211 -1207. In verità siamo in una breve congestione di prezzi che rende più pericoloso il trading tanto che qualche coraggioso potrebbe prendere una posizione rialzista in apertura dei mercati con stop stretto a 1223 e target profit a 1242.

Oro 15 Oro 16

BRENT CRUDE (OIL)

Scattato in apertura di lunedì la vendita del contratto con raggiungimento in giornata del profit 4005. Non abbiamo avuto il coraggio di invertire la posizione a rialzo alla rottura del massimo di martedì e siamo stati a guardare tutta la settimana accontentandoci del profit di lunedì. Con la rottura a rialzo del massimo della scorsa settimana (4602) i prezzi si rilancerebbero fino a 50 dollari. Ci proveremo.

Petrolio 1 Petrolio 2

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->