lunedì, Settembre 20

Elezioni Riyadh: 3 donne saudite elette! field_506ffb1d3dbe2

0

Il sindaco di Riyadh, Ibrahim Al-Sultan, afferma che 3 donne e 17 uomini sono stati finora eletti nelle cariche pubbliche dopo il voto vincente (anche femminile) nei seggi dei consigli comunali a Riyadh domenica scorsa. Come dicevamo l‘elezione è stata la prima in cui le donne potevano votare e anche candidarsi, un punto di riferimento e un grande passo verso la democrazia in un Paese dove finora alle donne non era permesso governare ed erano anche dipendenti per legge da un parente maschio per l’approvazione di quasi tutte le loro decisioni importanti nella vita.

Un risultato importante a livello nazionaleanche secondo la Commissione elettorale locale, perché in tutta l’Arabia Saudita, nello Stato culla dello wahabismo, ben 13 donne sono state elette su 900 candidature presentate, anche se numericamente meno dell’1% dei 2.106 seggi assegnati, con 130.637  elettrici donne, cifra dovuta alle difficoltà burocratiche e anche al difficile raggiungimento dei seggi con i normali mezzi di trasporto e su 1.486.477 elettori in totale che si sono presentati al voto.

(tratto dalla sezione ‘Video’ del sito di ‘The Guardian‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->