giovedì, Agosto 5

Elezioni in Perù: istruzione e lotta alla corruzione

0

Con l’avvicinarsi delle elezioni, il governo che si insedierà in Perù dovrà affrontare diverse sfide tra cui i problemi relativi al sistema scolastico e la lotta alla corruzione.

Secondo i dati forniti nel 2014 dall’Evaluación Censal de Estudiantes (ECE), in Perù solo il 44% dei bambini di seconda elementare è in grado di comprende quello che legge e la percentuale scende al 26% per quanto riguarda la matematica. Nonostante la situazione sia migliorata, c’è ancora molto da fare. Il prossimo governo, nei primi 100 giorni, dovrà approvare una legge che garantisca nuovi finanziamenti all’istruzione. Il pacchetto consisterà in aiuti alle scuole, alla formazione dei docenti e al miglioramento delle infrastrutture. Solo così sarà possibile offrire un futuro migliore ai bambini e rendere, di conseguenza, il Perù un Paese più competitivo.

L’ONG Proética stima che il 46% dei peruviani ritiene la corruzione uno dei principali problemi del Paese. Questa si manifesta sotto diverse forme però nell’ultimo anno se ne è parlato soprattutto a proposito di denaro illecito dei partiti, appropriazione indebita di fondi e traffico di armi. L’Unità di Intelligenza Finanziaria del Perù ha trovato un modo per accedere al segreto bancario in caso di movimenti sospetti di denaro. Il prossimo governo ha il compito di creare un Sistema Nazionale Anticorruzione per combattere questa piaga.

 

(Fonte video tratta dal canale YouTube CIESvideos)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->