mercoledì, Ottobre 20

Ecco l’ albero di Natale per addobbare l’ auto Alto circa 60 centimetri, è illuminato da 70 luci a LED multicolori.

0

E’ Natale: come per la casa, c’è un albero anche per l’ auto: alto circa 60 centimetri, è illuminato da 70 luci a LED multicolori. L’albero è fissato ad un telaio fissato al tetto con 4 cinghie con clip soft touch. L’uso di alcune ventose previene i danni o graffi all’ auto.  Il cavo lungo si inserisce nell’accendisigari delle auto per accendere le luci dell’albero. Per ricevere la corrente elettrica, viene utilizzato un adattatore collegato alla presa dell’ accendisigari.

Attacco manubrio da 6 pollici con meccanismo pieghevole che consente il piegarsi verso il basso per i soffitti bassi: questa un’ altra particolarità di questo albero. Gli inventori sono stati ispirati dai telai montati sopra i tetti delle auto. 

«Mia moglie, i bambini e io non abbiamo mai avuto così tanto divertimento nel girare il nostro quartiere. Le persone guardano e salutano, probabilmente desiderando di avere il loro albero di cura natalizio! » dice un acquirente, fiero dell’ effetto che fa quando passa con l’ auto addobbata. L’albero di Natale per l’auto costa 129,99 dollari, pari a circa 110 euro:  se si vuole portare un po ‘di allegria al tragitto e a coloro che si incontra, questo albero potrebbe essere perfetto.

(Video tratto dal canale Youtube Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->