venerdì, Dicembre 3

Ecco gli Accordi UE-Vietnam Visita di Barroso in Vietnam, comune intenzione di potenziare le relazioni

0

ue-vietnam-barroso

Bangkok – In epoca di crisi globale, alcune Nazioni, come il Vietnam, hanno trovato una propria via per farsi spazio nel concesso mondiale ma soprattutto nell’apparato della produzione e dell’economia globale. L’Unione Europea si è mostrata sempre particolarmente attenta alle tematiche di tipo economico e finanziario, ovunque nel Mondo si ravvisassero potenzialità di crescita e di allargamento del mercato UE sulle piazze estere. Da questi punti di vista, si spiega come mai Unione Europea e Vietnam da tempo si cerchino vicendevolmente. E l’Unione Europea si è mossa in modo duplice: come entà sovranazionale e in quanto Paesi singoli che via via hanno stipulato accordi commerciali bilaterali. Ora, però, si vuole dare un’ulteriore sterzata alle relazioni bilaterali UE-Vietnam, si vuole fare un upgrade importante, potremmo dire di livello storico. 

Il Vietnam e l’Unione Europea vogliono al più presto condurre in porto un Accordo di Libero Scambio , secondo i desideri comuni almeno entro la fine di Ottobre. L’accordo –che viene considerato una pietra miliare nelle relazioni tra l’Unione Europea ed il Vietnam- è stato definito ed a lungo cercato tra le due parti durante i colloqui tenutisi nella giornata di ieri tra il Primo Ministro Nguyen Tan Dung  e il Presidente della Commissione Europea in visita in Vietnam, Jose Manuel Barroso .
Le due parti hanno discusso le misure per potenziare la cooperazione tra Vietnam ed Unione Europea in svariati settori, in special modo in materia economica, nella politica, nella sicurezza, nella scienza e nella tecnologia ed infine nell’istruzione. Entrambe le parti sono d’accordo nel voler incrementare la cooperazione in un vasto raggio di aree, specialmente quelle dove l’Unione Europea è particolarmente dotata, come l’istruzione e l’addestramento, le risorse naturali e l’ambiente, l’agricoltura e lo sviluppo rurale, i trasporti e le costruzioni.

Il Primo Ministro Nguyen Tan Dung ha proposto misure per sostenere la crescita robusta del commercio e delle relazioni economiche, nell’ambito dell’abbattimento delle differenze tra Unione Europea e Vietnam ed in vista della costituzione dell’Accordo di Libero Scambio. Ha ringraziato la Commissione Europea e l’Unione Europea così come tutti i suoi Membri nell’operato di sostegno finora svolto per la crescita del Vietnam in ambito socio-economico e nell’integrazione a livello internazionale.

Il Presidente della Commissione Europea, Barroso, ha affermato di credere personalmente nel fatto che il Vietnam promuoverà ampiamente le riforme economiche e continuerà ad essere una destinazione attraente per gli investitori internazionali, compreso gli investitori e gli operatori del mondo del business provenienti dalle Nazioni europee. Come era facile immaginare, le due parti hanno anche discusso e trovato punti di intesa pure nella materia spinosa delle dispute territoriali nel Mar Cinese Meridionale o comunque nelle acque marine estremo-orientali. Il Presidente della Commissione Europea ha poi incontrato il Segretario Generale del Partito Nguyen Phu Trong.

In qualità di Presidente della Commissione Europea Barroso ha affermato di aver apprezzato i risultati positivi finora conseguiti dal Vietnam nel mitigare l’impatto della crisi economica globale, nel tenere a freno l’inflazione, nel mantenere la stabilità macro-economica e nel proteggere la sicurezza sociale. Barroso ha confermato che l’Unione Europea ha attestato la grande rilevanza dello sviluppo dell’amicizia e della cooperazione con il Vietnam ed ha anche aggiunto che l’Unione Europea sta lavorando con i Ministri vietnamiti e le agenzie governative per la ratifica dell’Accordo di Cooperazione e Partnership UE-Vietnam e l’Accordo di Cooperazione completerà i negoziati in vista del definitivo EVFTA cioé l’Accordo di Libero Scambio Unione Europea-Vietnam.

Il leader del Partito Trong ha affermato che in lui vi è la speranza che l’unione tra UE e Vietnam possa contribuire ad assistere il Vietnam nello sviluppo delle risorse umane e nelle politiche manageriali. Durante l’incontro tra il Presidente della Commissione Europea, Barroso, ed il Presidente Truong Tan Sang, si è detto che il Vietnam ha sempre visto il ruolo dell’Unione Europea come altamente importante, prefigurando che la co-operazione tra le due parti possa ancor più svilupparsi in futuro. Da qui l’importanza data alla rapidità della stipula dell’Accordo di Libero Mercato tra Vietnam e UE.

Nella giornata di ieri, Vietnam e Unione Europea hanno emesso un comunicato congiunto in occasione della visita del Presidente della Comunità Europea, Barroso, in Vietnam, dove si afferma che l’approfondimento delle relazioni economiche tra Vietnam e UE è importante come il rapido sviluppo a due vie del commercio e degli investimenti. Le due parti hanno salutato positivamente l’espansione continua del commercio bilaterale, dove l’Unione Europea rappresenta il più grande mercato per l’esportazione e il secondo più grande partner commerciale.
Le due parti, oltre ad auspicare una velocizzazione delle pratiche burocratiche relative alla stipula dell’Accordo tra Vietnam e UE hanno anche sottolineato che un Accordo di Libero Scambio tra le due parti porta vantaggi su tutti e due i versanti, aprendo nuove vie e prospettive per le opportunità nel business e per entrambi i versanti degli operatori economici. Sullo sfondo riecheggiava la rilevanza degli investitori stranieri e la necessità di promuovere la crescita e l’impiego al lavoro.

Entrambe le parti sono d’accordo nel voler continuare ad incoraggiare e facilitare i business vietnamiti ed europei in modo da veder espansi i propri commerci, gli investimenti e nel vedere irrobustite le partnership, con alcune aree prioritarie come industria, infrastrutture, trasporti, energia, finanza, servizi, salute, spazi di applicazione congiunta e turismo. Così come entrambi sottolineano l’importanza della cooperazione anche tra ASEAN e UE nel corso delle relazioni bilaterali e multilaterali.
Vi è stata una congiunta valutazione di alto profilo e i confronti degli scambi e della cooperazione reciproca anche nei forum multilaterali e nell’ambito delle organizzazioni internazionali, comune è anche l’interesse nel volersi sostenere nello sviluppo di entrambi i versanti delle relazioni.

I leader di entrambe le parti hanno discusso delle tensioni permanenti nel Mar Cinese Meridionale/Mare Orientale e si son ritrovati d’accordo sul fatto che le dispute stesse dovrebbero essere regolamentate congiuntamente ed in modo pacifico nello spirito di cooperazione e rispetto delle leggi internazionali, compresa la Convenzione delle Nazioni Unite sulla Legge del Mare del 1982 UNCLOS.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->