martedì, Settembre 28

Ecco chi è Mike Pompeo, ‘fido scudiero’ di Trump 54 anni, di chiare origini italiane, è un ex militare e membro della Camera dei Rappresentant

0

Non è stato un fulmine a ciel sereno, perché le differenze ormai erano troppe, ma la ‘cacciata’ di Rex Tillerson ha fatto rumore. Al suo posto come segretario di Stato, Donald Trump ha deciso di mettere il direttore della Cia, Mike Pompeo.

54 anni, di chiare origini italiane (la sua famiglia proviene da Caramanico Terme, Abruzzo), Pompeo è un ex militare e membro della Camera dei Rappresentanti (Kansas) per i repubblicani dal 2011 al 2017. E’ stato poi direttore della Cia dal 23 gennaio 2017 fino a ieri. Fa discutere proprio il suo passato politico, visto che è stato un esponente di spicco del Tea Party, il movimento oltranzista e isolazionista che ha tirato la volata alle frange populiste di Steve Bannon e a Trump. Durante una breve carriera imprenditoriale poi, la sua Thayer Aerospace fu finanziata dai Koch, magnati dell’ultra-destra.

Pompeo è un consigliere fidato di Trump, al quale lo uniscono le posizioni radicali, in particolare sulla politica estera americana. Pompeo ha un approccio duro sia sulla Corea del Nord che anche sulla questione Iran.

(video tratto dal canale Youtube di IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->