sabato, Maggio 15

DuPont e Dow Chemical verso l'unificazione? Che vantaggio a livello di unione di aziende e a livello borsistico?

0

DuPont e Dow Chemical sarebbero in trattative per unirsi in quello che sarebbe una dei più grandi transazioni economiche dell’anno, oltre che una delle più prestigiose offerte per i loro finanziatori e supporters e partners economici , come spiegano bene le relazioni scritte dal giornale WSJ  (‘Wall Street Journal‘) . La fusione per $ 120B sarebbe stata eseguita in graduale crescita con l’avvio di una a tre vie di unione tra le due aziende, permettendo alle due società di adeguare le attività in base alle loro fortune divergenti. Per l’anno passato, entrambe le società sono state perseguitate dalle cupidigie di investitori attivisti non soddisfatti delle loro prestazioni finanziarie al  DOW + 6,2%; DD + 7% prima dell’immissione sul mercato di tale unione finanziaria-economica delle due aziende in un unico valore borsistico. Bill Janeway, Managing Director di Warburg Pincus, offre nel programma ‘Bloomberg Surveillanceuna prospettiva storica sulle aziende DuPont e Dow Chemical e su come quelle società sono in trattative per una fusione in fase avanzata oltre ad esaminare il ruolo degli investitori attivisti nel contratto di potenziale accordo e come la società unificata possa essere strutturata in futuro

(tratto dalla sezione video di ‘Bloomberg’)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->