martedì, Settembre 28

DOMA vs matrimonio tradizionale?

0

Il Defense of Marriage Act, la legge fatta salva dal governo federale he riconosce i matrimoni omosessuali, ormai legalizzati dagli Stati, è incostituzionale, la Corte suprema ha stabilito mercoledì a 5-4 contro tale legge nella votazione. Il giudice Kennedy ha consegnato il parere del tribunale , ed è stato raggiunto da giudici Ruth Bader Ginsburg, Stephen Breyer, Sonia Sotomayor e Elena Kagan. Chief Justice John Roberts e giudici Antonin Scalia e Samuel Alito tutte le opinioni dissenzienti archiviati. Il pm Clarence Thomas si è unito al dissenso di Scalia in tutto all’opinione di Alito. Come Kennedy ha letto il parere di maggioranza dalla seduta legale, grida sono state sentite in aula quando la giustizia ha emesso che la sentenza che DOMA viola il quinto emendamento. Un certo numero di coppie dello stesso sesso sedute tra il pubblico ha alzato gli occhi al soffitto, mentre altri si sono asciugati le lacrime.

Il DOMA, firmato dal presidente Bill Clinton nel 1996, ha impedito le coppie omosessuali i cui matrimoni sono stati riconosciuti dal loro Stato di ricevere centinaia di benefici disponibili per altre coppie sposate secondo la legge federale. Durante l’amministrazione Obama, il Dipartimento di Giustizia ha difeso inizialmente DOMA in tribunale nonostante il desiderio dell’amministrazione di abrogarla. Tuttavia il Dipartimento di Giustizia ha cambiato rotta nei primi mesi del 2011, trovando che la legge era incostituzionale e in declino a difenderla più. (L’opinione della maggioranza ha leggermente criticato questa decisione di mercoledì scorso, scrivendo che il “fallimento per difendere la costituzionalità di una legge del Congresso sulla base di una teoria costituzionale non ancora stabilito in decisioni giudiziarie aveva “creato un dilemma procedurale.“) Casa repubblicani hanno da speso centinaia di migliaia di dollari che assumono la direzione che la difesa.

DOMA ha come “scopo dimostrato quello di garantire che, se uno Stato decida di riconoscere i matrimoni tra persone dello stesso sesso, i sindacati saranno trattati come i matrimoni di seconda categoria ai fini della legge federale“, ha dichiarato la maggioranza. “Questo solleva una questione più grave ai sensi della Costituzione Quinto Emendamento.” La maggioranza del DOMA ha detto che ciò umilia decine di migliaia di bambini ora cresciuti da coppie dello stesso sesso” e “rende ancora più difficile per i bambini a comprendere l’integrità e la vicinanza della propria famiglia e la sua concordia con altre famiglie nella loro comunità e nella loro vita quotidiana. ” Nel suo dissenso scritto, il pm Scalia ha dichiarato che la Costituzione “non richiede né proibisce né la nostra società per l’approvazione del matrimonio tra persone dello stesso sesso, tanto quanto non impone né vieta di approvare divorzio senza colpa, la poligamia, o il consumo di alcol.” Il parere della maggioranza, ha scritto, dichiara: “open season su qualsiasi legge che (secondo il parere degli oppositori della legge e qualsiasi pannello di giudici federali come la pensano) può essere caratterizzato come meschino.”

 

Centinaia di grandi aziende americane sostenevano l’uguaglianza del matrimonio e anno presentato ricorsi legali con la corte, incitando i funzionari statali. E, cosa forse più potente, hanno dilagato benefici e tutele per i propri dipendenti LGBT. Anche Walmart ( WMT ), un tempo nota per le sue tendenze conservatrici , ha cominciato offrire l’assicurazione sanitaria ai coniugi dei dipendenti in matrimoni omosessuali nel 2014.
La dinamica è stata la costruzione dal 2013. Questo è quando la Corte Suprema ha emesso un importante, ma più stretta sentenza, abbattendo il Defense of Marriage Act e offrendo le protezioni federali di coppie sposate dello stesso sesso. In questo caso, 278 aziende – tra cui Facebook ( FB , Tech30 ), Google ( GOOGL , Tech30 ) e Starbucks ( SBUX ) – ha esortato il tribunale di colpire DOMA.
Questa volta, una simile breve è stato firmato da 379 aziende . Tra questi: Target ( TGT ), Hewlett-Packard ( HPQ , Tech30 ), General Electric ( GE ), Goldman Sachs ( GS ), Pepsico ( PEP ) e Wells Fargo ( WFC ).
La sentenza, Goldman Sachs ha detto in un comunicato, “sarà aiutare le famiglie di tutto il paese, rendere più facile per le imprese di assumere e mantenere persone di talento, e promuovere la crescita economica e la libertà individuale.
Nella loro breve alla corte, Goldman e le altre società in dettaglio perché volevano matrimonio omosessuale legalizzato a livello nazionale: il mosaico di leggi in tutto il paese li ha costretti a trattare i dipendenti in matrimoni omosessuali in modo diverso in alcuni stati.
Che ha creato lavoro amministrativo supplementare e grovigli burocratici. Le aziende hanno fatto cose come dipendenti a pagamento dello stesso sesso gli stipendi più grandi per coprire le fatture fiscali non affrontate dalle coppie eterosessuali. Nella loro breve citazione presso il giudice, la società ha detto che è costato al settore privato più di $ 1 miliardi l’anno scorso. Le aziende dicono anche che le leggi sul matrimonio dello stesso sesso incoerenti reso difficile per loro di assumere e mantenere i migliori dipendenti.
Lavoratori con partner dello stesso sesso non sono stati di solito per trasferirsi in uno stato in cui il loro matrimonio non è stato riconosciuto. Ha anche reso difficile per una società di assumere nuovi dipendenti che possono avere per passare a uno dei 13 Stati che ancora vietato il matrimonio tra persone dello stesso sesso.
Quest’anno, 366 imprese hanno guadagnato un punteggio perfetto sull’indice uguaglianza di misurazione politiche dipendenti campagna dell’ONU per i diritti umani. Questo è su da 304 società statunitensi l’anno prima.

(tratto dalla sezione video di CNN NEWS)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->