lunedì, Maggio 10

Decolla il mercato dei droni field_506ffbaa4a8d4

0

Decolla il mercato dei droni negli USA:  la domanda che riguarda la realizzazione di filmati dai droni è in forte crescita, al punto tale che questa ha superato l’offerta. Data la scarsità del numero dei piloti forniti di licenza, i regolamenti federali hanno finito per gravare esclusivamente sui pochi esperti dotati di licenza. In vista di ciò, dunque, la burocrazia ha optato per disposizioni meno severe, come il permesso di volo ai droni sotto i 55 chili, anche in assenza di una licenza speciale. Un’altra disposizione permette, ora, agli operatori di poter registrare facilmente i loro droni on-line e superare un esame di conoscenza aeronautica con un test ufficiale. Aumentano, di conseguenza, i posti di lavoro per coloro che sono forniti di certificazione. Questa ha una validità di due anni, richiede non solo il test di conoscenza degli aeromobili di registrazione, ma anche la conoscenza di alcune regole fondamentali, che decidono i termini d’uso del drone: per esempio la regola che vieta un volo oltre i 400 piedi e a meno di cinque miglia da un aeroporto, per non compromettere in alcun modo i voli di linea.

In questo modo, la burocrazia sta incrementando il commercio dei droni. La maggior parte del business coinvolge eventi come i matrimoni.

(Video tratto dal canale Youtube: CNN money)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->