domenica, Ottobre 17

Davos: arrivato Donald Trump, previsto per oggi l’ intervento Coglierà l' occasione per rivendicare i successi dell' 'America First'

0

E’ arrivato ieri a Davos, in Svizzera, al al World Economic ForumDonald TrumpGrande attesa al vertice economico annuale per il discorso del Presidente americano previsto per oggi. Già da due giorni ne era protagonista, sebbene non fosse presente, per le critiche lanciate dal presidente indiano Narendra Modi, dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e dal presidente francese Emmanuel Macron alla linea protezionista  dei dazi varata dal tycoon, nel segno dell’America First, come quella annunciata in questi giorni contro la Cina e la Corea del Sud.

Prima di intervenire al Forum, incontrerà la premier britannica Theresa May e il premier israeliano Benjamin Netanyahu  e, forse, il presidente del Ruanda e dell’Unione Africana. Secondo il segretario al commercio americano Wilbur Ross, il presidente «è più interessato ai negoziati bilaterali che a quelli multilaterali, vanno più veloci» . I dazi  ha detto Ross – «erano necessari per rispondere alle scorrettezze dei concorrenti. Ne arriveranno altri, su acciaio, alluminio e proprietà intellettuale»

Il discorso al forum di Davos sarà l’ occasione per Trump per rivendicare i successi economici davanti ai suoi critici, mettendo in risalto il ruolo dell’ America e per non farsi rubare la scena dai suoi concorrenti.

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->