martedì, ottobre 23

Daphne Caruana Galizia, le immagini degli arresti dei presunti colpevoli della sua morte La giornalista maltese è stata uccisa il 16 ottobre con un'autobomba nei pressi della sua abitazione

0

Svolta importante sul caso della morte della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, avvenuta il 16 ottobre con un’autobomba nei pressi della sua abitazione. Arrestate nelle scorse ore 10 persone, tutti cittadini maltesi, alcuni già noti alla polizia. Secondo gli investigatori si tratta degli esecutori materiali, delle persone che hanno compiuto l’omicidio, ma forse anche i mandanti.

L’omicidio della Galizia ha suscitato un’ondata di sdegno a Malta e all’estero. Migliaia di persone sono scese in piazza a La Valletta per chiedere la verità e le dimissioni del commissario Lawrence Cutajar e del procuratore generale .Ecco le immagini dell’azione di polizia che ha portato al fermo delle persone sospettate della morte della Galizia.

(video tratto dal canale Youtube del The Telegraph)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.