mercoledì, Ottobre 20

Dallas, cosa c'è dietro la strage field_506ff510725be

0
1 2 3


I cinque poliziotti uccisi durante le rabbiose manifestazioni a Dallas indette come forma di protesta per i due afroamericani freddati dalle Forze dell’Ordine rappresentano il culmine di un’escalation in corso ormai da qualche anno.
L’Organizzazione Non Governativa (Ong) Mapping Police Violence, che raccoglie, confronta e studia i dati relativi ai casi di abuso di potere delle forze di polizia Usa, ha documentato 346 episodi di cittadini afroamericani uccisi dai poliziotti nell’arco del 2015. In nessun caso si è arrivati all’incriminazione dei responsabili.
Il 30% dei 346 neri assassinati era disarmato, a fronte del 19% riscontrato tra i bianchi  -di numero molto minore-  incorsi nello stesso destino. Philando Castile, il trentaquattrenne freddato in Minnesota davanti agli occhi della fidanzata, e Alton Sterling, il venditore ambulante della Louisiana eliminato mentre era bloccato a terra, hanno portato a 123 il numero degli afroamericani uccisi dalla Polizia nel 2016, su un totale di 509. Eppure, i neri rappresentano appena il 14% della popolazione, pur rappresentando poco meno del 40% della popolazione carceraria totale degli Usa.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->