martedì, Agosto 3

Dagli FPS ai casinò online: tutti a casa, tutti connessi ai giochi sul web Fra videogiochi sparatutto, casinò telematici e contenuti televisivi, annoiarsi a casa è un’impresa quasi impossibile

0

Nell’ultimo periodo gli accessi al web sono decuplicati, anche per via delle restrizioni alla circolazione imposti dalla situazione sanitaria d’emergenza. Internet è così trafficato che gli stessi provider faticano a reggere, e in certi comuni è già capitato di assistere a server in tilt e connessioni wi-fi non funzionanti. È una logica conseguenza del confinamento forzato, che ha costretto le persone a cercare di svagarsi trovando riparo fra le maglie della rete.

Tutti a casa, dunque, e tutti connessi, specialmente se si parla dei giochi online: il vero must di questo periodo, dai casinò telematici fino ad arrivare agli FPS.

Gli sparatutto dominano la scena

Gli FPS rappresentano in assoluto il gioco più gettonato dagli utenti, sia quelli in prima che in terza persona. Da Call of Duty a Destiny, diventato da poco free to play, passando per un must come Fortnite o PUBG, oggi i giocatori cercano di spezzare la noia lanciando un bel guanto di sfida ai team rivali. E non c’è modo migliore per mantenere attivi anche i legami sociali, visto che spesso si gioca a distanza con gli amici della propria comitiva, conoscendo anche nuove persone.

Fra le altre cose, da poche settimane gli appassionati di sparatutto hanno potuto accogliere il nuovo DLC (gratuito) di Call of Duty: l’ultima edizione Warzone sta facendo parlare spesso di sé, al punto da aver scavalcato addirittura Fortnite, il re della modalità battle royale.

Non solo FPS: ecco i casinò online

Si resta a casa, e lo si fa giocando in rete, non solo agli sparatutto ma anche ai casinò telematici. Le opzioni non mancano di certo: su questa pagina di LeoVegas, ad esempio, è possibile giocare alla roulette online, sempre che non si vogliano scegliere altre opzioni come le slot machines. Si possono trovare anche molte altre soluzioni, classiche ma al tempo stesso moderne, visto lo zampino del digitale. Si fa ad esempio riferimento al poker e al blackjack, insieme al baccarat e al video poker, così come le scommesse sportive. Per via dell’offerta variegata, oggi questi portali diventano una valvola di sfogo notevole per gli amanti del gambling costretti a restare a casa.

Oltre ai giochi c’è lo streaming video

Oltre ai videogames c’è di più, perché la rete ospita un’altra forma di svago che da anni conquista il cuore degli italiani, e si parla naturalmente dello streaming video. Il mercato delle piattaforme di serie Tv e film è infatti sempre più ricco, da Netflix ad Amazon Prime, passando per l’ultimo arrivato: Disney Plus, che sta già rubando la scena a molti protagonisti del settore.

Fra videogiochi sparatutto, casinò telematici e contenuti televisivi, dunque, annoiarsi a casa è un’impresa quasi impossibile.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->