giovedì, Ottobre 21

Crowd-funding: una nuova opportunità economica

0

Crowd-funding. E’ questa la nuova frontiera del panorama economico mondiale, pronta a realizzare i sogni più creativi, ambiziosi e ‘geniali’. Il crowdfunding è un nuovo metodo digitale, attraverso cui persone comuni, imprenditori e anche associazioni, possono raccogliere donazioni economiche per lo sviluppo di un progetto valido, che funzioni. Si tratta di un sistema di finanziamento collettivo che permette di concretizzare e sostenere un’idea valida in un progetto vero e proprio, superando il tradizionale metodo di raccolta di capitali. Solitamente una start-up, per dedicarsi alla costruzione di un’idea e all’investimento su quest’ultima, deve accertarsi che l’idea sia abbastanza buona e per farlo deve testarla. Ma molte buone idee, non vengono testate perché si stima che non potrebbero mai giungere a buon fine. Crowd-funding è la nuova frontiera per realizzare queste idee, prudentemente rimaste ‘in cantiere’.

Esistono numerose realtà di crowd-funding online, soprattutto negli Stati Uniti, molte delle quali sono mirate al supporto di progetti artistici. Nel mondo, in generale, sono sempre più le start-up che scelgono di finanziare i loro progetti grazie al crowd-funding: secondo alcune ricerche, rispetto al 2014 si nota un aumento pari al 68%.

Insomma, parliamo di una realtà che si consolida sempre di più, ricca di opportunità, supportata anche dal modello di ‘equity-based crowdfunding’: quel processo per cui, tramite l’investimento on-line, si acquista un vero e proprio titolo di partecipazione in una società, diventando soci a tutti gli effetti.

(Video tratto dal canale Youtube: Canaltech)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->