Criteri da tenere presenti prima di scegliere le piante che abbelliranno il nostro giardino Esistono dei criteri da prendere in considerazione per evitare di sprecare tempo e denaro in relazione all’acquisto delle piante per il giardino. Vediamo nel dettaglio quali sono

La pandemia ci ha insegnato tante cose, più o meno gradevoli, e ci ha fatto riscoprire l’importanza di avere degli spazi adeguati di cui disporre durante le nostre giornate. La permanenza forzata all’interno del perimetro delle nostre case ha penalizzato soprattutto gli immobili caratterizzati da dimensioni ridotte e sacrificate, spesso senza alcun tipo di spazio all’esterno per stare al sole o prendere una boccata d’aria. Una situazione difficile che sta spingendo un numero sempre più elevato di persone a cercare soluzioni logistiche con una metratura più generosa, ma soprattutto con degli spazi esterni. Ecco perché le vendite delle case con giardino di pertinenza sono aumentate, e con esse anche i loro prezzi. Contando su un’agenzia immobiliare qualificata si ha la possibilità di avere un supporto di qualità che permette di trovare la miglior soluzione per le proprie esigenze al prezzo più conveniente, affrontando tutta la procedura di ricerca e d’acquisto senza patemi.
Una volta trovata la casa dei nostri sogni, arriverà il momento di fare delle scelte per rendere quello spazio aperto più vivibile, organizzato, bello da vedere e pieno di verde. Prima di fare delle scelte affrettate, meglio mettere subito in chiaro una cosa: esistono dei criteri da prendere in considerazione per evitare di sprecare tempo e denaro in relazione all’acquisto delle piante per il giardino. Vediamo nel dettaglio quali sono.

1. Contesto

Il primo aspetto da considerare riguarda l’ambiente in cui la pianta dovrà essere utilizzata, con elementi molto importanti come il clima, l’esposizione, il tipo di terreno e di drenaggio. Prima di recarsi presso un vivaio è meglio quindi raccogliere tutte queste informazioni, facendo delle ricerca apposite o chiedendo ai vicini che hanno già avuto esperienze in precedenza.

2. Dimensioni delle piante

Capita di vedere una pianta e di volerla a tutti i costi nel proprio spazio verde. Spesso questo desiderio è destinato a rimanere insoddisfatto perché gli spazi a disposizione o le regole di vicinato lo rendono irrealizzabile. Meglio quindi sincerarsi che la sua crescita non sia d’intralcio al godimento del giardino stesso o che non crei problemi alle altre abitazioni. Gli errori più grossolani si fanno solitamente con gli arbusti perché si pensa non possano crescere tanto in altezza e in larghezza. Un altro aspetto da considerare sono le radici che in alcuni casi possono causare dei danni ai piani seminterrati della casa e alle fondamenta.

3. Ombreggiatura

Non c’è niente di meglio del godersi l’ombra prodotta dagli alberi del proprio giardino, soprattutto se si vive in regioni particolarmente calde in estate. La scelta di questo tipo di piante andrà effettuata tenendo in considerazione gli aspetti visti in precedenza, con l’aggiunta delle tempistiche relative alla loro crescita, e all’esposizione di tutte le altre piante che troveranno alloggio nella zona verde.

4. Manutenzione

Avere un giardino è bello e dà tante soddisfazioni, ma necessita anche di tanto impegno a livello di manutenzione. Per risolvere il problema dell’innaffiatura basterà predisporre un impianto di irrigazione a goccia regolato appositamente per soddisfare il nutrimento delle piante. Una volta che le stesse cominceranno a crescere, sarà necessaria una potatura regolare dei rami più ingombranti. Per farlo occorreranno ovviamente degli attrezzi appositi e un certo tipo di manualità. Per evitare di sacrificare troppo tempo libero in lavori del genere, meglio optare per piante che necessitano di meno cure.

5. Resistenza a malattie e parassiti

Un altro tipo di attività che può diventare seccante e particolarmente costosa è quella legata alla disinfestazione o la cura delle piante colpite da insetti o malate. Si tratta di fattori che possono danneggiare in maniera seria ciò che abbiamo sistemato in giardino, e non c’è niente di peggio di vedere i nostri sforzi andare in fumo. Per evitare brutte sorprese meglio scegliere tipi di piante meno delicate, caratterizzate da una particolare resistenza sia ai parassiti che alle malattie.