domenica, Aprile 18

Covid-19: ladri di vaccino La sfida per la sicurezza dei vaccini contro il Covid-19 sarà, dicono gli esperti, la missione del secolo. I timori sono per i furti ma non solo. Produttori, distributori, governi e strutture sanitarie si stanno organizzando: da scorte militari a falsi camion di trasporto, fino ai GPS

0

In pochi mesi il grandissimo lavoro di ricerca condotto dalle principali aziende farmaceutiche del mondo ha condotto alla disponibilità di vaccini per prevenire il Covid-19. Una enorme sfida vinta.

Ora inizia l’altra sfida, quella che riguarda il vaccino da quando esce dalla catena di produzione a quanto finisce iniettato al paziente. E’ una sfida multipla. C’è la sfida della logistica, in primo luogo quella, in particolare per il vaccino della Pfizer Inc., della catena del freddo della quale abbiamo già parlato. C’è poi la sfida della sicurezza. I ladri di vaccini sono in agguato.

La posta in gioco è enorme in termini di business, probabilmente l’affermazione che si tratti del business del secolo potrebbe non essere corretta, potrebbe essere il business per eccellenza di molto più di un secolo. Un fiume di denaro è stato investito, ma un mare di denaro gli investitori si attendono di vedersi tornare indietro. «La consegna sicura dei vaccini COVID-19 sarà la missione del secolo per l’industria globale del trasporto aereo di merci», ha affermato Alexandre de Juniac, Direttore generale e CEO della IATA, guardando alla stima di 15 miliardi di dosi del vaccino chedovranno essere distribuite in tutto il mondo e in tempi relativamente stretti.
La sicurezza sia fisica che
cyber è essenziale.

Gli specialisti di sicurezza prevedono ‘una tempesta criminale’. «Ci si può aspettare un enorme aumento di furti e rapine, comprese le intercettazioni delle spedizioni, contraffazione» e annesso mercato nero, in particolare attraverso internet, oltre ai furti di brevetti, affermano gli analisti dell’Institute of Security and Crime Science della University College London. Ma non solo, crescerà il livello di criminalità in generale. «Ci aspettiamo che la criminalità organizzata prosperi e generi violenza sistemica nel perseguimento dei suoi obiettivi. Di più, c’è il rischio di diffusione deliberata del virus per generare vendite di vaccini: per un crimine organizzato». Gli effetti complessivi includeranno «non solo i costi finanziari e sociali diretti dei crimini», anche costi indiretti in termini di morti, «morti di coloro i cui vaccini sono stati ritardati; morti di coloro che hanno ricevuto un falso vaccino e la morte delle persone uccise come parte di furto e corruzione».

Il furto è la minaccia incombente, l’incubo delle aziende produttrici, delle autorità sanitarie, degli ospedali che «stanno conservando i vaccini Covid-19 in luoghi sicuri e non noti e stanno adottando una serie di misure per proteggerli» da qualsiasi tipo di furto, spiega ‘Wall Street Journal.

I produttori di vaccini prevedono di adottare misure che negli ultimi anni hanno contribuito a ridurre i furti, compreso l’uso di cosiddetti camion finti, che sono vuoti, per depistare i ladri, affermano funzionari del settore ed esperti di sicurezza.

Pfizer, che sta spedendo i suoi vaccini in contenitori appositamente realizzati a temperatura controllata, utilizzerà il software GPS per tracciare la posizione, per prevenire deviazioni impreviste, e avere la posizione del carico in ogni momento del trasferimento.

United Parcel Service Inc. ha detto che prevede di utilizzare uno strumento di tracciamento che taggerà la spedizione in modo da poterla monitorare entro due metri dalla effettiva posizione.

Premier Inc., una grande organizzazione di acquisto di gruppo per gli ospedali, sta incoraggiando a trattare i vaccini Covid-19 in modo simile alle sostanze controllate, che per legge federale sono tenute a stare dietro due diverse serrature ed essere inventariate a mano.

Aziende farmaceutiche com Pfizer Inc. «stanno implementando un software GPS per monitorare la distribuzione e tracciare spedizioni false in camion finti per confondere i criminali. Il produttore di vetro Corning Inc. sta dotando le fiale della verifica della luce nera per frenare la contraffazione.
Alcuni ospedali che dovrebbero essere tra i primi siti di vaccinazione stanno rafforzando i sistemi di sicurezza delle loro farmacie, per esempio prevedendo di conservare i vaccini in stanze attrezzate con telecamere di sicurezza, gabbie e autorizzazione all’ingresso con chiave magnetica.

Le organizzazioni criminali hanno un passato molto ‘qualificato’ nel furto di medicinali particolarmente preziosi, e, ricorda il quotidiano finanziario, in fatto di Covid-19 si sono già registrati furti di test, oltre a mascherine e altri dispositivi di protezione personale.
Furti e contraffazioni sono un business. «Negli ultimi cinque anni, incidenti in tutto il mondo come il furto e la contraffazione di prodotti farmaceutici sono aumentati di quasi il 70%, secondo il Pharmaceutical Security Institute, un gruppo commerciale. I furti avvengono durante le pandemie. Nel 2009, la polizia locale ha arrestato un uomo accusato di aver rubato più di 900 dosi del vaccino H1N1 a Milwaukee fuori da una scuola dove i funzionari stavano somministrando il vaccino, e in seguito hanno recuperato le dosi».

«Siamo opportunamente paranoici su tutto ciò che ha a che fare con la sicurezza informatica o la sicurezza fisica e stiamo prendendo grandi precauzioni per garantire che siano salvaguardate», a affermato Paul Mango, vice capo del personale presso il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti. Mango ha sottolineato che il dipartimento ha organizzato scorte che accompagneranno le spedizioni di vaccini. I timori di furti si appuntano in particolare sui centri di distribuzione, le fermate dei camion e gli ospedali con scarsa sicurezza, questi potrebbero essere i punti in cui più facilmente potrebbero esserci furti. Il Governo federale americano, secondo ‘Wall Street Journal’,si organizzerà per spedire il vaccino direttamente agli ospedali e agli altri siti di vaccinazione per ridurre il numero di fermate in strada.

I preziosi trattamenti salvavita saranno come l’oro liquido sul mercato nero, avverte la Transported Asset Protection Association (TAPA), i cui membri includono più della metà delle 25 principali aziende farmaceutiche del mondo. «Igruppi della criminalità organizzata (GCO) saranno molto consapevoli del valore delle dosi del vaccino ed è altamente probabile che cercheranno modi per intercettare le catene di approvvigionamento per rubare le spedizioni, soprattutto con volumi distribuiti in un breve lasso di tempo», afferma Thorsten Neumann. «Se si verificano tali perdite, l’impatto sulla comunità globale sarà molto più ampio del furto di una singola spedizione di vaccini» , sottolinea.

I programmi messi in pista per garantire la sicurezza della catena di approvvigionamento saranno senza precedenti, e potrebbero includere l’uso di scorte armate, ulteriore sicurezza dei camion e guida in convogli sicuri, a seconda del livello di rischio in ciascuna area geografica. AlcuniPaesi potrebbero prendere in considerazione il supporto militare per garantire che le consegne di vaccini non siano ritardate in alcun modo»

Il capo dell’Interpol ha anche sottolineato che «è essenziale agire subito, sia per proteggere la legittima catena di approvvigionamento, sia per prevenire la produzione e la distribuzione di falsi vaccini COVID-19».

L’Interpol ha avvertito che i vaccini potrebbero diventare un altro pezzo del puzzle delle attività criminali legate alla pandemia. L’agenzia ha quindi aggiornato le sue linee guidaper aiutare la Polizia a identificare e affrontare i crimini da COVID-19.

Le linee guida includono anche raccomandazioni relative a contaminazione deliberata, ordine pubblico, frode e riciclaggio di denaro. Tali raccomandazioni devono essere in linea con gli standard applicabili in materia di diritti umani, la legislazione nazionale, le migliori pratiche di polizia e in coordinamento con le autorità nazionali di sanità pubblica.

I funzionari e gli esperti del settore temono che i vaccini vengano intercettati da criminali, ma anche da governi stranieri, piuttosto che ‘soltanto’ individui desiderosi di ottenere vaccini prima di gruppi ai quali sarà riservata la priorità. Il timore si appunta sui pericoli che possono venire da alcuni Stati canaglia. Come i vaccini potrebbero diventare una nuova arma nelle mani di Stati potenti, che potrebbero usarli per esercitare un’influenza geopolitica, così lo spionaggio industriale che si è visto essersi messo all’opera durante la fase di studio dei vaccini, potrebbe colpire il sistema di distribuzione, non soltanto e non tanto per rubare forniture di vaccini, quanto piuttosto con l’obiettivo finale di screditare un determinato vaccino, il che potrebbe mandare in fumo miliardi di investimenti.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->