domenica, Settembre 26

Cossutta, un comunista filo-sovietico field_506ffbaa4a8d4

0
1 2 3


Si è spento ieri a 89 anni all’ospedale San Camillo di Roma, Armando Cossutta, politico, comunista e partigiano.

Fondatore del Partito della Rifondazione Comunista e in seguito del Partito dei Comunisti Italiani, incarnava la linea più filo-sovietica di tutto il Partito. Cossutta partecipò alla Resistenza nelle brigate Garibaldi: fu da sempre un solenne sostenitore dell’antifascismo, militò nella Sinistra dal 1943, andando spesso al contrasto anche con gli stessi membri del suo Partito. Un comunista ‘convinto’, tanto che dichiarò in un’intervista: «Se domani ci sarà una pietra sulle mie ceneri, per favore scriveteci sopra: Armando Cossutta, comunista. Sono stato e sono ancora un comunista, senza vergogne e senza abiure».

Ripercorriamo le fasi della vita e della sua carriera politica attraverso un’intervista al Professor Alex Hobel, studioso del movimento operaio e comunista.

 

Professore, ripercorriamo insieme la carriera politica di questo storico leader comunista.

Il percorso di Cossutta è uno dei più emblematici nel gruppo dirigente del PCI (Partito Comunisti Italiani) perché c’è l’inizio come antifascista, anche se Cossutta scrive nel suo libro di memorie di essere ‘diventato comunista prima ancora che antifascista’ leggendo ‘il Manifesto’ di Marx ed Engels, e anche frequentando l’ambiente operaio da cui proveniva. Poi senz’altro però c’è la scelta dell’antifascismo, e Cossutta ricorderà sempre di quando, nel Marzo 1944, detenuto proprio per motivi politici, non sentì lo sferragliare dei tram, e quindi da quel segnale di aver capito che lo sciopero generale era riuscito e che stava accadendo qualcosa di importante.

Poi l’esperienza partigiana e l’ingresso nel Partito, in particolare nella Federazione Milanese, la collaborazione al giornale ‘Voce Comunista’, Cossutta è uno dei principali organizzatori e protagonisti della storia del Partito, del suo strutturarsi sul piano locale e nazionale. Per quanto riguarda Milano, svolge la funzione di ‘promotore del rinnovamento’ del Partito nella metà degli anni ’50, e da lì a poco diventa Segretario di quella Federazione, una delle maggiori del Pci.

Ben presto torna ad assumere una funzione nazionale e successivamente Cossutta si vedrà con un ruolo di primo piano, quello di Coordinatore della Segreteria. Ma Berlinguer deciderà di rimuoverlo da quel incarico, per dargli invece la responsabilità degli enti locali. In questo infatti è riscontrabile una certa riduzione dell’incidenza di Cossutta e quindi è probabile che questo venir meno del ruolo del Coordinatore della Segreteria e lo spostamento agli enti locali fosse legato ad una diversità di posizioni politiche.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->