sabato, Maggio 8

Corea del Sud: ecco i kit di sopravvivenza per una possibile guerra A muoversi una società, che non ha rivelato il proprio nome. Ma altre si starebbero attrezzando

0

Come fanno i sudcoreani a mantenere la calma mentre al di là del parallelo Kim Jong-Un minaccia una guerra nucleare? Cercano di non pensarci. Ma la realtà è che la tensione ormai è alle stelle e ci si deve preparare anche al conflitto.

Secondo l’agenzia sudcoreana ‘Yonhap‘, in occasione del Chuseok, una sorta di giorno del Ringraziamento, una società di spedizioni di Seul ha regalato ai suoi dipendenti dei kit di sopravvivenza a un’eventuale guerra. «Considerate le circostanze, abbiamo creato un kit con tutto ciò che potrebbe servire in caso di emergenza e lo stiamo distribuendo», ha fatto sapere la società.

Si tratta di uno zaino contenente un sacco a pelo ultraleggero, una coperta, un elmetto, una maschera a gas, un kit per le medicazioni, una radio portatile, una lanterna, un compasso, un impermeabile, un coltellino svizzero. E altre società si sono mosse in tal senso, visto che i sudcoreani sembrano essere molto richiesti. E il tema di questi kit di sopravvivenza spopola sui social locali.

(video tratto dal canale Youtube di IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->