lunedì, Aprile 12

Corea del Nord pronta ad azioni offensive field_506ff510725be

0

Il leader della Corea del Nord Pyongyang, ha fatto sapere che non intende accettare la difesa di contenimento statunitense realizzata per proteggere la vicina Corea del Sud e che è pronto a prendere provvedimenti. La barriera anti-missile che difende la parte sud della penisola non è vista di buon occhio dal dittatore, che non ha mai accettato alcun tipo d’ingerenza da parte del governo degli Stati Uniti nella lotta che da anni vede il territorio diviso in due entità amministrative separate. L’Ufficio artiglieria del Comando generale dell’Esercizio popolare di Corea ha dato l’annuncio di possibili contromisure in mattinata esprimendo quello che non sembra essere il primo dei ‘NO’ al consolidato rapporto creatosi tra Seul e Washington e all’attuazione del programma Terminal High Altitude Area Defense.

La messa in opera di un sistema di difesa, che cautelasse il territorio sudcoreano da possibili attacchi missilistici, è stata disposta dopo il lancio del razzo/satellite, fatto da Pyongyang lo scorso 7 Febbraio, in contrasto con i divieti imposti dall’Onu. I capi di Stato di Cina e Russia, Xi Jinping e Vladimir Putin, si erano schierati contro l’istallazione dei sistemi Thaad, descrivendoli come «prodotto diretto delle sinistre ambizioni degli Stati Uniti di dominare il mondo mantenendo la sua egemonia militare nell’area dell’Asia-Pacifico».

(fonte video tratta da canale YouTube ‘Euronews‘)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->