lunedì, Giugno 14

Convertitore Youtube: scopri le alternative disponibili Ecco come convertire i video preferiti in file audio facilmente reperibili, impiegando il minor tempo possibile e assicurandoti la massima qualità

0

La famosissima piattaforma video Youtube, è conosciuta e utilizzata quotidianamente da milioni di utenti in tutto il mondo. Dai creatori di contenuti fino a chi guarda i video, la famiglia di Youtube è estremamente vasta ed in continua crescita.

Da quando Google lo ha associato al proprio servizio, la sua popolarità è aumentata esponenzialmente, raggiungendo livelli mai pensati prima.

Sulla piattaforma sono presenti tantissimi tipi diversi di video, dalle clip brevissime di pochi secondi fino a contenuti molto più consistenti, che durano anche intere ore.

L’utente è costantemente bombardato da novità, che gli permetteranno di non annoiarsi mai. Youtube è un paradiso per chi è appassionato di suoni, e desidera trovare l’alternativa migliore da ascoltare o associare ai propri video.

Gli amanti dei contenuti musicali passano ore ad ascoltare le playlist di Youtube Music, dimenticandosi dello scorrere del tempo.

Se anche tu appartieni a questa categoria e stai cercando un modo rapido per convertire i tuoi video preferiti in file audio facilmente reperibili, allora sei nel posto giusto.

Insieme scopriremo come raggiungere questo risultato, impiegando il minor tempo possibile e assicurandoti la massima qualità.

Ti parleremo di due siti in particolare: Mp3from e Itubemp3. Entrambi sono abbastanza conosciuti e già sfruttati da tantissimi utenti. Affidandoti ai loro servizi ti assicurerai il risultato migliore possibile.

Formati di conversione

Entrambi i siti che stiamo per proposti, permettono di convertire video Youtube in due formati audio differenti: mp3 e mp4a.

Ti spiegheremo in breve quali sono le caratteristiche di entrambi, così da aiutarti a decidere quale si adatta meglio alle tue specifiche necessità di conversione.

1. MP3:
file audio conosciuto per il suo essere “leggero”. Non occupa molto spazio di memoria ma offre buone prestazioni di qualità. A livello di convenienza, è forse uno dei formati migliori.
2. MP4A:
unione di una o più tracce audio codificate e compresse in un unico file. E’ sicuramente più pesante del mp3 ma, se la tua clip presenta più di una voce sovrapposta, è consigliabile scegliere questo formato.

Solitamente, il formato mp3 viene utilizzato per il download di canzoni / audio musicali, mentre il formato mp4a trova la sua massima espressione nei video “parlati”.

In ogni caso, qualunque formato sceglierai sarà sicuramente qualitativamente impeccabile. Abbiamo selezionato due dei migliori siti di conversione Youtube attualmente disponibili sul mercato, rapidi e semplici da utilizzare anche per chi è alle prime armi.

Siti di conversione Youtube

Se è la prima volta che provi a convertire un video Youtube in un file audio segui attentamente i nostri consigli e lo schema che ti lasciamo. In questo modo, eviterai di commettere errori e potrai ottenere un risultato funzionale in poco tempo.

Iniziamo subito dal primo sito, procedendo passo dopo passo.

Mp3from

Mp3from è un sito di conversione dall’interfaccia estremamente intuitiva. Il design è diventato uno dei suoi punti distintivi; il che dimostra una profonda attenzione verso l’utente e le sue necessità specifiche.

Di seguito ti proponiamo una guida dettagliata dei passaggi da seguire per utilizzare il loro Youtube to MP3 Converter. Seguendo le indicazioni una alla volta, l’intero processo ti richiederà solo pochi minuti:

1. Copia il link (anche detto URL) del video YouTube
connettiti alla pagina iniziale di Youtube, cerca e avvia la riproduzione del video che vuoi convertire e copia il link Url dalla barra di ricerca del Browser.
– se stai utilizzando l’applicazione Youtube dal tuo smartphone puoi copiare il link attraverso la sezione “condividi” posta sul fondo del video –
2. Incolla il link
una volta ottenuto il link, puoi procedere ad incollarlo sulla barra apposita nella Home di mp3from. La troverai subito, perché è posizionata proprio in cima alla pagina, in modo da essere subito visibile.
3. Avvia la conversione video MP3 o MP4A
Clicca sul pulsante viola per il download e scegli il formato in cui vuoi scaricare l’audio. Attendi fino a quando la conversione non sarà completata del tutto.
4. Scarica il video di Youtube in formato MP3
Salva il video di YouTube in formato MP3 o MP4A sul tuo computer, smartphone o tablet. Il sito è compatibile con tutti i tipi di dispositivi.

La conversione non richiede la sottoscrizione di nessun abbonamento. E’ del tutto gratuita e non ci sono pubblicità che ti infastidiscono mentre utilizzi il convertitore.

Mp3from è pensato appositamente per chi ama la musica e vuole conservare le proprie canzoni preferite senza dover necessariamente ritrovare il video-clip.

Itubemp3

Proseguiamo con il secondo sito di conversione, itubemp3, valido esattamente quanto mp3from. Anche in questo caso, potrai scegliere se scaricare l’audio in formato mp3 o mp4a, a secondo delle tue necessità.

Come promesso, ecco la breve guida per un utilizzo sicuro e consapevole:

1. Trova il video Youtube
se ancora non lo hai fatto, vai su Youtube e recupera il video che desideri trasformare in un audio. Copia il link URL del video attraverso la barra di ricerca o il pulsante “Condividi”
2. Incolla il link URL
incolla il link che hai appena copiato nella Home di itubemp3. Nella schermata principale troverai una barra in cui poterlo inserire tranquillamente.
3. Fai clic sul pulsante a destra della barra
4. Seleziona il formato audio di alta qualità in cui desideri convertire il video di YouTube
5. Fai clic sul pulsante di download per avviare il processo di conversione
6. Salva il file audio convertito dal video YouTube originale

L’audio è compatibile con tutti i dispositivi, dal Computer fino allo smartphone. Una volta scaricato sarà facile sfruttarlo offline, tutti i giorni e quando più lo desideri.

Conclusioni

A questo punto sei pronto per provare a convertire il tuo primo video Youtube, procedendo con sicurezza e determinazione.

Se seguirai le nostre indicazioni non avrai problemi e l’intero processo ti sembrerà molto più semplice del previsto. Adesso scarica l’audio e divertiti!

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->