domenica, Maggio 9

Congo, regalo di Natale ugandese: invasione militare nel Nord Kivu Operazione militare preventiva concordata per bloccare imminente invasione dei terroristi islamici ADF, secondo l'Uganda, ma il Congo tace. Molti i dubbi

0

L’invasione del 22 dicembre è la seconda operazione militare di rilievo nell’est del Congo, dopo il ritiro del UPDF avvenuto nel 2004. Il portavoce della Seconda Divisione di Fanteria, il Maggior Peter Mugisa, in un comunicato stampa ha spiegato che si tratta di una operazione militare preventiva, dopo che i servizi segreti avevano ricevuti un rapporto riguardante una imminente invasione dei terroristi islamici ADF che pianificavano di entrare attraverso il distretto di Bundibugyo.
Il Brigadiere Richard Keremire, portavoce del UPDF, ha dichiarato che le operazioni militari sono state il frutto di una collaborazione tra l’Intelligence ugandese e quella congolese che ha individuato i campi militari delle ADF in Congo. L’attacco preventivo sarebbe stato concordato con le autorità di Kinshasa.  Secondo quanto riportato dalle forze armate ugandesi, l’attacco alla base militare della MONUSCO era un diversivo rispetto il piano delle ADF di invadere l’Uganda.

Lo Stato Maggiore del UPDF ha dichiarato al quotidiano cinese ‘Xinhuanet‘ che l’attacco alle basi militari ADF nell’est del Congo è stato effettuato su esplicita richiesta delle autorità congolesi con l’obiettivo di  distruggere le ADF che stavano diventando un serio problema di sicurezza nazionale per il Congo e una minaccia a livello regionale. Il Governo di Kinshasa avrebbe affidato il compito a dei professionisti: i soldati ugandesi.

La Società Civile di Beni sabato 23 dicembre ha emesso un comunicato stampa dove viene sottolineata la preoccupazione riguardo l’intervento militare ugandese. Il presidente della Società Civile, Gilbert Kambale, ha accusato le autorità congolesi di non aver informato la popolazione di questa iniziativa, né di aver chiarito i termini della presunta collaborazione tra Esercito nazionale (FARDC) e quello ugandese. «Nutriamo sospetti che l’attacco ugandese nasconda motivazioni che vanno oltre all’annientamento del gruppo ribelle ADF. Al riguardo il Governo di Kinshasa si dimostra reticente a offrire spiegazioni», dichiara Kampale.

In effetti, sia il Governo che le autorità militari congolesi hanno preferito non esprimersi sulle operazioni militari ugandesi in corso. Le dichiarazioni che si tratti di una operazione congiunta Congo-Uganda provengono solo dalle autorità militari ugandesi. L’invasione del UPDF nella Provincia del Nord Kivu desta sospetti da parte degli osservatori internazionali che temono una strumentalizzazione politica del conflitto a Beni e una qualche agenda segreta da parte del Presidente Museveni.

Visualizzando 2 di 4
Visualizzando 2 di 4

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->