domenica, Settembre 19

Confermato collegamento Zika virus – sindrome Guillain-Barré field_506ffb1d3dbe2

0

Notizie preoccupanti arrivano dagli scienziati: ci sarebbe un legame tra il virus Zika, che sta infestando il Sudamerica, e la sindrome di Guillain-Barré, una condizione rara in cui il sistema immunitario attacca i nervi causando la paralisi. Finora l’unico collegamento con il virus Zika era quello con la microcefalia, che colpisce i neonati, ma a scoprire il nuovo legame sono stati alcuni scienziati colombiani, che hanno annunciato a Sky News di aver scoperto nel sangue di 5 pazienti con la grave malattia paralizzante il virus.

La scoperta è avvenuta proprio per l’aumento dei casi di questa sindrome proprio con lo scoppio dell’epidemia di Zika. In Colombia è già allarme: secondo i medici, nei prossimi 4 mesi oltre 20mila potrebbero essere i casi legati al virus Zika, con un aumento anche di quelli di sindrome Guillain-Barré. Ma a rischio sono anche Polinesia Francese, Brasile, El Salvador, il dipartimento francese d’oltremare della Martinica, il Suriname, il Venezuela e l’Honduras, dove son ostati confermati casi di Zika virus che poi hanno portato a paralisi. L’OMS, l’Organizzazione mondiale della sanità ammette: se saranno confermati gli studi, le conseguenze umane e sociali «sarebbero sconcertanti».

(video tratto dal canale Youtube di SKY News)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->