venerdì, Dicembre 3

Come mai le nazioni nordiche sono tutte ai primissimi posti della classifica sulla sostenibilità? Cosa c’è di tanto speciale in questi Stati e come fanno i loro governi a essere così tanto virtuosi nella transizione green?

0

Le nazioni nordiche non solo dominano le graduatorie relative alla felicità delle persone che ci vivono, quella sul sistema educativo e quella del welfare, ma occupano stabilmente i vertici anche di quella dedicata alla sostenibilità. Ma cosa c’è di tanto speciale in questi Stati e come fanno i loro governi a essere così tanto virtuosi su tematiche vicine al cittadino e in grado di determinarne la qualità di vita?
Cerchiamo di scoprirlo.

La Norvegia è la nazione più sostenibile del mondo

In Norvegia l’ambiente è in cima alle priorità, non solo per chi è deputato al governo dello stato nordico, ma anche della popolazione. Ma non si tratta di un caso isolato. In tutta la penisola scandinava si è smesso da tempo di procedere per proclami e si è cominciato ad agire concretamente su quelle che sono le problematiche che affliggono il pianeta, causate da un uso eccessivo di materie inquinanti e dallo spreco indiscriminato di risorse che potrebbero sicuramente essere usate in maniera migliore. Se Stoccolma e Helsinki tallonano Oslo da vicino, a Copenaghen non stanno di certo a guardare.
Tutti questi stati sono accomunati dallo stesso obiettivo: quello di ottenere un pianeta più sostenibile. E si tratta del medesimo obiettivo che traspare dalle pagine del catalogo Stanhome 2021, pieno di alternative eco-friendly per la cura della persona e della casa. L’azienda americana, d’altra parte, si è sempre distinta per l’adozione di un tipo di scelte quanto più eco-compatibili e rispettose dell’ambiente.
L’impegno concreto dei governi, attraverso scelte coraggiose e concrete è stato il fattore che ha determinato il cambio di rotta in tema ambientale in questi paesi, facendo crescere la consapevolezza verso questo tipo di problematiche e sensibilizzando l’opinione pubblica sulle condotte in grado di produrre dei risultati reali nel minor tempo possibile. Un esempio che dovrebbe essere seguito anche nel resto del mondo, ma che in questi paesi è stato agevolato dall’innato senso civico che contraddistingue le popolazioni che ci vivono.

Neutralità climatica

Questa tematica è un esempio utile a far comprendere quanto un paese con la Norvegia proceda a velocità tripla rispetto al resto dell’Europa continentale. Il governo di Oslo ha approvato una proposta di legge che prevede il raggiungimento della neutralità climatica entro il 2030. Per fare un raffronto impietoso, l’Unione Europea ha fissato come data per la realizzazione di questo proposito il 2050!
Per farlo, in Norvegia sono stati ideati dei percorsi in grado di tagliare drasticamente le emissioni di CO2, soprattutto nelle zone industriali più inquinate e inquinanti. Ma non basta, questo comparto produttivo in breve tempo verrà convertito ad attività non impattanti per l’ambiente. Si è optato inoltre per un utilizzo massiccio di risorse rinnovabili come l’energia idroelettrica, che allo stato attuale rappresenta il 95% dell’intera produzione energetica del paese.
E per concludere in quadro, dal 2025 tutte le auto circolanti sul territorio norvegese dovranno essere alimentate da energie rinnovabili, e già in questo momento la Norvegia è la nazione col numero più elevato di auto elettriche pro capite.

Sfruttamento intelligente delle risorse

La sostenibilità parte dal presupposto che le risorse naturali non sono infinite ed è per questo che il loro utilizzo deve essere razionalizzato. In quest’ottica si è mossa la Finlandia, il primo stato al mondo ad aver approvato un percorso teso all’utilizzo efficiente e sostenibile delle risorse, grazie anche a un’economia circolare, in cima alle priorità nazionali e governative.
Questo programma è stato messo in piedi grazie al contributo del settore pubblico e di quello privato, per far sì che la sua adozione possa davvero migliorare la vita delle popolazioni finniche.

Transizione green

In questo ambito la Danimarca è la capofila, con un impegno che si protrae ormai da oltre 25 anni e che in questo lasso di tempo ha prodotto una drastica diminuzione delle emissioni di origine fossile e una parallela implementazione della produzione di energie rinnovabili, soprattutto grazie a centrali eoliche.
Importante è stata la creazione di un’associazione in grado di rappresentare tutte le parti sociali e produttive del paese, e di trovare soluzione pratiche ed efficaci per velocizzare la transizione ecologica.

In conclusione

I paesi nordici sono da sempre i capofila della transizione green, comportamento che affonda le proprie radici della cultura antica di questi popoli. Anche noi possiamo tuttavia seguire queste orme e possiamo intraprendere (e, anche, richiedere alle grandi aziende) comportamenti in linea con la salvaguardia del pianeta. Una buona azione per noi e per il pianeta.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->