giovedì, Ottobre 28

Clima a rischio se gli Usa escono dall’accordo di Parigi?

0

«Una sbalorditiva abdicazione della leadership americana e una grave minaccia al futuro del nostro pianeta». Questo il parere della leader dei Democratici alla Camera Usa Nancy Pelosi sulle indiscrezioni sull’imminente decisione di Donald Trump di uscire dall’accordo di Parigi sul clima. Il presidente, ha aggiunto, «nega verità scientifiche, rimuovendo le tutele che proteggono la nostra salute e l’ambiente, protegge chi inquina e minaccia la nostra sicurezza».

Ma cosa accadrà se gli Usa realmente usciranno dal Cop21, l’accordo sul clima firmato a Parigi? Secondo diversi esperti non si raggiungeranno i target stabiliti sul taglio delle emissioni di CO2. Tra questi il direttore strategico del Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici (Cmcc) Riccardo Valentini, il quale sottolinea che, con la posizione assunta dal presidente Trump, «gli Usa si prendono una responsabilità enorme nei confronti del mondo intero».

La Ue invece punta molto a questo accordo. E secondo indiscrezioni al vertice di domani con la Cina annunceranno che continueranno a rispettare l’accordo di Parigi sul clima e nelle conclusioni, già «stabilizzate» sul tema, saranno annunciati «dettagli sulle misure concrete di attuazione» dell’accordo. A dirlo fonti europee, secondo cui l’eventuale ritiro degli americani «non è la fine del mondo». E allora vediamo qualche numero sulle emissioni degli Stati Uniti.

(video tratto dal canale Youtube della CNN)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->