lunedì, Aprile 19

Cina, tagli nei settori di acciaio e carbone

0

La Cina è pronta a cambiare. Yin Weimin, ministro delle Risorse umane e della Sicurezza sociale, ha annunciato che è previsto il taglio di 1,8 milioni di posti di lavoro nell’industria del carbone e dell’acciaio per ridurre la sovracapacità del settore. Il tutto perché si sta cercando con tutte le forze di ridurre la dipendenza dal carbone, causa principale dell’inquinamento nel Paese. Prevista la chiusura di almeno mille miniere entro la fine del 2016, ma i dati economici comunque, secondo il governo, sono positivi. Oltre 13,1 milioni di posti di lavoro nelle città, con il tasso di disoccupazione nelle aree urbane che è sceso al 4,05 per cento. Ma a soffrire sono soprattutto i lavoratori stranieri presenti nel Paese, impegnati in questi settori che subiranno i tagli. Il governo di Pechino stanzierà 100 miliardi di yuan (15 miliardi di dollari) per sostenere i lavoratori in esubero e ricollocarli in altri settori, ma il futuro per molti di loro appare incerto.

(video tratto dal canale Youtube della Reuters)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->