giovedì, 2 Febbraio
HomeEconomiaCina, tagli nei settori di acciaio e carbone

Cina, tagli nei settori di acciaio e carbone

La Cina è pronta a cambiare. Yin Weimin, ministro delle Risorse umane e della Sicurezza sociale, ha annunciato che è previsto il taglio di 1,8 milioni di posti di lavoro nell’industria del carbone e dell’acciaio per ridurre la sovracapacità del settore. Il tutto perché si sta cercando con tutte le forze di ridurre la dipendenza dal carbone, causa principale dell’inquinamento nel Paese. Prevista la chiusura di almeno mille miniere entro la fine del 2016, ma i dati economici comunque, secondo il governo, sono positivi. Oltre 13,1 milioni di posti di lavoro nelle città, con il tasso di disoccupazione nelle aree urbane che è sceso al 4,05 per cento. Ma a soffrire sono soprattutto i lavoratori stranieri presenti nel Paese, impegnati in questi settori che subiranno i tagli. Il governo di Pechino stanzierà 100 miliardi di yuan (15 miliardi di dollari) per sostenere i lavoratori in esubero e ricollocarli in altri settori, ma il futuro per molti di loro appare incerto.

(video tratto dal canale Youtube della Reuters)

RELATED ARTICLES

Croce Rossa Italiana

spot_img

Save the Children

spot_img

Seguici sui social

Fondazione Veronesi

spot_img

Fondazione G. e D. De Marchi

spot_img

Fondazione Veronesi

spot_img

Salesiani per il sociale

spot_img

Campus Biomedico

spot_img
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com