sabato, Ottobre 16

Cina, ecco i bus del futuro field_506ffb1d3dbe2

0

Rimanere bloccati nel traffico può essere una delle cose più frustranti in città. In Cina è stato messo a punto un nuovo sistema di trasporto pubblico che potrebbe risolvere in maniera definitiva il problema ed è stato presentato in occasione del 19° China Beijing International High-Tech Expo. Si tratta del prototipo di un bus sopraelevato in grado di trasportare 1.200 passeggeri nella parte superiore mentre sotto le auto vengono ‘scavalcate’ lasciando il traffico sotto di esso. I bus corrono su binari, quindi tecnicamente sarebbe più corretto avvicinarli a tram piuttosto che a bus, ma gli ideatori la pensano differentemente. Gli ingegneri sperano che il progetto aumenterà la disponibilità di spazio stradale e porti un minor numero di ingorghi di autobus regolari, oltre a ridurre i costi del trasporto. «Con una capacità di carico di 1.200 persone alla volta, il TEB ha le stesse funzioni della metropolitana, ma il suo costo di costruzione è meno di un quinto di quello della metropolitana», ha detto Bai Zhiming, ingegnere responsabile del progetto TEB. Entro un anno i primi test, che saranno effettuati nella città di Qinhuangdao, nel nord della Cina.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->