martedì, Dicembre 7

Chi è il favorito della Serie A? Il campionato italiano ha ripreso con tutte le sue grandi squadre come Inter, AC Milan o addirittura Atlanta Bergamo. Quale di queste squadre può aspirare alla vittoria finale?

0

Il calcio è tornato sui nostri piccoli schermi ormai da qualche settimane. Sono ripresi i più grandi campionati europei e questa volta con il publico. Finalmente è tornato il clima di festa che si respirava negli stadi e gradualmente ritroviamo il piacere di assistere alle partite di calcio. Il campionato italiano ha anche ripreso con tutte le sue grandi squadre come Inter, AC Milan o addirittura Atlanta Bergamo. Quale di queste squadre può aspirare alla vittoria finale?

L’Inter è campione in carica

L’Inter è la grande favorita e ha una propria successione. Va detto che la squadra ha fatto una bella figura la scorsa stagione lasciando il suo secondo posto a 18 punti dietro di lui. Tuttavia, notiamo che la squadra ha avuto un OFF SEASON piuttosto frenetica. Si è dovuta separare dal suo allenatore Antonio Conte per motivi economici, per sostituirlo, i dirigenti del club si sono affidati a Simone Inzaghi della Lazio, lui ha firmato un contratto di 2 anni con la squadra Milanese.

Da notare che il marcatore di casa Romelu lukaku ha lasciato l’inter Milan per unirsi alla Premier League e al suo ex club Chelsea. Per sostituirlo, Il club ha portato dalla Roma Edin Dzeko, che si è rapidement integrato nella sua nuova squadra.

La Juventus nonostante una scorsa stagione piuttosto difficile

Dopo non avere vinto i suoi 10 scudetti consecutivi. I vertici bianconeri hanno riportato indietro in campo Massimiliano Allegri dopo aver ringraziato Andrea Pirlo. Ricordiamo che durante il suo ultimo passaggio tra il 2014 e il 2019, Allegri ha vinto 5 titoli consecutivi con la vielle Dame e ha giocato anche due finali Champions League. Tuttavia una delle informazioni principali dalla Juventus è il trasferimento di Cristiano Ronaldo al Manchester United, che è stato ben accolto come questo special welcome bonus for Tanzanian players.

Il portoghese che ha fatto tutta la preparazione con la squadra torinese si è visto trasferirsi negli ultimi giorni di mercato. Se ha perso contro un grandissimo attaccante, la Juventus resta comunque favorita per la vittoria finale . L’inizio di stagione dei torinesi viene però presto dimenticato: in tre partite, la squadra ha riportato due sconfitte e un pareggio. Le cose doverebbero muoversi molto velocemente.

Milan e il suo nuovo portiere

La Juventus è riuscita a qualificarsi per la Champions League in extremis davanti ad Atlanta e AC Milan. La squadra milanese ha effettuato un’ingaggio molto interessante completando finalmente il trasferimento del difensore Fikayo Tomori dopo una più che fortunata vicinanza al Chelsea. Il club ha anche ingaggiato Olivier Giroud per rafforzare il propio attacco, l’attaccante francese potrà portare in squadra tutta la sua esperienza. In seguìto all’addio di Donnarumma, verso il PSG, il club ha pensato a Mike Maignan a sostituirlo, il portiere esce da un’ottima stagione con il Lille con il palio un titolo di campione di Francia.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->