Navigazione: Speciale G7 Italia 2017 – Taormina

Il G7 di Taormina e Donald Trump
di

Quello a cui stiamo assistendo, è un ammorbidimento inevitabile della posizione del presidente americano. Posizione che potrebbe rimanere rigida, ma a quale prezzo?

G7: tra mercato e ‘cultura energetica’
di

‘Il raggiungimento di una ottima sostenibilità energetica può addirittura diventare un motivo di insostenibilità generale. Oggi i Paesi del G7 sono felici che il consumo energetico sia tornato a crescere al loro interno, invece di esserne preoccupati’

Russia al G7: il convitato di pietra
di

Non si potrà prescindere dalla cooperazione con Mosca in Siria dove la Russia ha una posizione dominante dal punto di vista militare che diplomatico. Un quadro di pace, stabilità ed equilibrio sia in Siria che in Libia senza che la Russia faccia uno sforzo insieme agli altri per trovare una soluzione ai problemi non è realizzabile

G7 e G20 sul piatto della bilancia
di

L’economia globale, ideata dai Paesi del G7 e sviluppata negli anni ’90, avrebbe finito per favorire i Paesi emergenti in cui le grandi potenze hanno delocalizzato la propria produzione: questi Paesi emergenti sono così divenuti, da esportatori di materie prime, esportatori di prodotti finiti

Probabile incertezza per i ‘Grandi 7’ in transizione
di

” C’è un nuovo Presidente statunitense, un nuovo Presidente francese, l’Europa è in crisi, la Gran Bretagna sta uscendo dall’Europa, quindi credo che siano tutti quanti così perplessi e incerti su quale sia il mondo in cui vivono che le dichiarazioni che verranno fuori da questo G7 saranno magari numerose ma tutte abbastanza generiche”