Navigazione: Politica – Italia

Conte, Salvini, Di Maio: Nuntereggae più! firmato Paolo Savona, e gli italiani sottoscrivono Gli italiani stanno dimostrando con i fatti, e non lo dicono ancora, di credere sempre meno a questo Governo; Savona lo ha capito, raccolto, espresso, e non è detto che sia proprio lui a pagare il funerale al Governo
di

Siamo a questo punto ad un momento di svolta, propiziato anche, credo, dalla larghissima sovraesposizione dei politici attualmente al Governo e dalla ossessiva e invadente propaganda attraverso i social

La UE si fa dura, Salvini, Di Maio, Conte pensano di avercelo duro, ma … O si accettano almeno alcune delle richieste di Bruxelles o non c’è più margine; l’Ungheria ci bacchetta e anche Juncker schiaffeggia Conte che lo vuole incontrare rispondendogli che ha altro da fare e se ne riparla a fine settimana
di

L’Europa, cioè tutti i popoli europei, ci dice: se volete essere parte di questa grandissima avventura, seguitene le regole che voi stessi avete contribuito a creare, datevi da fare per cambiarle se volete, ma, se no, quella è la porta

CONI: il Governo dirigista giallo-verde azionista e timoniere dello sport Anche lo sport passa sotto il ferreo controllo del Governo Conte, e il CONI riformato diventa anatra zoppa senza senso. Ne parliamo con Marcel Vulpis, Direttore di ‘Sporteconomy’
di

“Lo Stato, oggi, ha una visione più dirigista in tutti i comparti socio-economici del Paese. E questo sta avvenendo anche nel mondo dello sport. Ci troviamo di fronte ad un Armageddon la cui portata o effetti è difficile da calcolare in questo periodo”

Sto con Katia: dirigenti di quel ‘coso’ chiamato PD, andatevene tutti! Dirigenti di che? dirigenti perché? chi li ha messi lì? perché sono ancora lì? Nuntereggaepiù. Loro sono lì, perché sono loro e perché sono lì, punto. Katia, chi sei tu? Tu stai lì a fare numero, sei la ‘base’, o quel che ne resta
di

Io lo avevo detto, in tempi non sospetti, ‘Cari leader tutti del PD, via, via da qui’, e lo ripeto. Intanto loro, i dirigenti, si preparano con i soldi a fiumi delle loro fondazioni alla danza delle primarie

Europa? Chissenefrega! Salvini si prepara alla spallata finale I 18 Paesi dell'Eurozona, tutti, unanimi, nessuno escluso, hanno respinto la proposta di bilancio dell'Italia, magari un dubbio lo si potrebbe coltivare. Invece no. Perfino Di Maio ha capito di essere finito in un cul de sac
di

Aspettare, attirare i grillini in un terreno infido, lasciare che si auto-logorino, e poi sferrare alla fine il colpo finale, e mietere dai pentastellati, da Forza Italia, da un ‘centro’ che non trova sbocchi. Il tutto a gennaio