Navigazione: Opinioni

Giggino Di Maio: italiota ‘criminogeno’ e accattone cerca di nascondere la ‘manina’ Draghi, TAP e non solo: la perniciosa abitudine del ragazzo irresponsabile e vile: «vuttà ’a petrella e annasconnere ’a manella»
di

L’idea di costoro è che uno che si trova a gestire una funzione importante, e per di più internazionale, come quella, nel caso, di Governatore della Banca Centrale Europea, debba agire mai dimenticando di essere italiano, e cioè ‘favorendo’ l’Italia

L’Europa ci serve come l’aria che respiriamo, se l’Italia sbarella, siamo NOI che sbarelliamo Andare in guerra con l’Europa è autolesionistico. Se avessimo una nostra moneta, non solo dovremmo svalutarla in maniera massiccia, ma ci comprerebbero pure l’aria a poco prezzo
di

Dalla nostra abbiamo che se salta l’Italia, salta mezza Europa. Ma per quanto ancora? Già gran parte del nostro debito pubblico lo abbiamo noi, se l’Italia sbarella, siamo noi che sbarelliamo

Salvini – Di Maio: quando la lotta si fa dura Condono più, condono meno, il decreto fiscale 'passerà' se non altro perché non c’è tempo di grandi modifiche e poi ciascuno è innamorato della sua legge
di

Lotta, non chiaramente conclusa finché non si potrà avere il piacere di vedere il decreto, leggerlo. Perché una cosa è apparsa ben chiara fin dall’inizio di questo Governo: il diavoletto si nasconde nei particolari, che sfuggono all’attenzione. Fateci caso.

Cambiamento e vergogna: ‘manine’ e condono Un fine settimana che fa vergognare l’Italia: Moody’s che ci declassa e i ‘governanti’ se ne fregano, tutti intenti a cercare la ‘manina’ e a modificare un decreto che manco avevano letto
di

Salvini sbraita contro Macron che ci rimanda indietro dei migranti ‘espatriati’, Macron si scusa e il giorno dopo ce ne manda altri tre o quattro, Salvini che fa? manda le pattuglie della Polizia a sorvegliare i sacri confini …