mercoledì, Ottobre 20

Casellati: Mediaset ci ripensa Sparisce il filmato delle ‘Iene’ sulla Presidente del Senato dai siti Mediaset dopo la nostra denuncia

0

Sarà un caso o forse la necessità, come recita il titolo di un famoso libro di Jaques Monod, ma intanto il filmato delle ‘Iene’ che era andato in onda due sere fa è misteriosamente sparito dai siti Mediaset dopo che ieri avevamo fatto un articolo notando la stranezza.

Ed in effetti è strano che la principale ‘bastonatura’ della Presidente del Senato sia venuta proprio dalla trasmissione di denuncia di Italia 1, cioè di Mediaset.

Considerando che la Casellati è sempre stata allineatissima con Silvio Berlusconi e che proprio lui l’ha voluta alla seconda carica più alta dello Stato, il mistero si infittisce.

Totale libertà di stampa da parte dell’ideatore Davide Parenti oppure nel frattempo i rapporti tra i due non sono più così idilliaci come un tempo?

Nel frattempo, come si suol dire, la toppa è peggiore del buco. Infatti l’improvviso occultamento del filmato incriminato (gli altri della puntata ci sono tutti) sta ad indicare che qualcuno l’ha fatto togliere dopo aver letto quanto avevamo scritto.

Ma se ormai il passato è passato, l’alta carica dello Stato avrebbe solo due cose da fare: scusarsi per aver abusato dei soldi dei contribuenti (anche se pare che sia tutto legale) e soprattutto smetterla di fare la spola aerea con il ‘taxi di Stato’ tra Roma e Venezia o peggio –con l’arrivo delle vacanze- tra Roma e Alghero.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

Giornalista professionista e scrittore. Laureato in Fisica. E’ stato anche deputato della Repubblica.

End Comment -->