mercoledì, Dicembre 8

Casa: quando installare un ascensore interno Con disabilità o con l'avanzare dell'età, può risultare difficile salire o scendere più volte al giorno e bisognerebbe creare una valida alternativa alle scale interne

0

La casa nei tempi moderni ha assunto un altro stile, molto diverso da quello utilizzato dai nostri nonni, è sempre più funzionale e moderna. Nonostante i nuclei familiari non siano più numerosi come nei tempi andati in casa si ha bisogno sempre di più spazio. Alcuni appartamenti si sviluppano in altezza, parliamo quindi di case con più piani, un esempio sono le case indipendenti o semi indipendenti, le villette, le piccole case di campagna.

Lo spazio è strutturato diversamente rispetto ad un appartamento collocato su un unico livello. Generalmente al primo piano si può trovare la zona giorno, al secondo la zona notte. I più fortunati possono permettersi un terzo livello e quindi magari ricavare anche la stanza degli ospiti, un piccolo studio o una stanza dove realizzare il proprio lavoro i propri hobby nonché la propria professione.

I vari locali sono collegati tra di loro da scale interne, moderne classiche, a seconda del gusto e dalle varie esigenze di spazio e arredo.

Casa su più piani e problemi di mobilità: soluzione

La casa che si sviluppa su più piani, è bella e funzionale in quanto permette di realizzare degli ambienti ben separati, di ottimizzare gli spazi e di rispondere alle esigenze dei vari componenti della famiglia.

La scala interna se studiata e progettata in linea con l’arredamento e se costruita con materiali di pregio rende tutto l’insieme molto d’effetto.

Con l’avanzare dell’età, però, può risultare difficile salire o scendere più volte al giorno e bisognerebbe, quindi, in maniera preventiva creare una valida alternativa. Ad esempio, un ascensore interno che risolva questi problemi e permetta di passare da un piano all’altro senza difficoltà può essere un’ottima soluzione.

Esistono in commercio ascensori molto pratici e che occupano un minimo ingombro, aziende specializzate nella realizzazione di ascensori possono dare consigli utili, suggerimenti, fare sopralluoghi e preventivi ed aiutare a scegliere ciò che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Alcuni ascensori sono realizzati in vetro per non appesantire lo stile della casa, hanno una corsa fluida e silenziosa, la portata è prevista anche per due persone, ma all’occorrenza possono entrare tre persone o una sedia a rotelle.

Come affrontare la difficoltà di salire la scala interna in presenza di disabili

Quando in famiglia c’è un disabile, una persona che non ha piena funzionalità, è necessario predisporre tutte le misure necessarie affinché la persona possa muoversi senza disagio e in piena autonomia.

E’ confortante l’amorevole aiuto o soccorso da parte di famigliari e amici, è un toccasana, ma sta di fatto che il disabile ha ed avverte il bisogno di sentirsi quanto più autonomo possibile.

Anche potersi spostare da un piano all’altro all’interno della propria abitazione è per lui motivo di indipendenza, non devono esserci barriere architettoniche affinché lui stia bene nel proprio ambiente.

La persona inabile, anche munita di carrozzella, può viversi tutti gli ambienti dal primo livello all’ultimo, se in casa è presente un ascensore adatto ad una sedia a rotelle.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->