giovedì, Ottobre 21

Carte prepagate: i vantaggi di uno strumento comodo e flessibile Un vero e proprio must, capace di offrire un servizio al tempo stesso comodo, sicuro e alla portata di tutti

0

Il boom degli acquisti online, sia di beni che di servizi, ha negli ultimi anni spostato l’attenzione di addetti ai lavori e consumatori sulla sicurezza dei sistemi di pagamento. Poter disporre di modalità in grado di garantire un ridotto rischio di truffe è essenziale per operare in un contesto come quello di internet, in cui ai numerosi vantaggi corrispondono anche alcuni ‘pericoli’ da non sottovalutare. È proprio in quest’ottica che si sono affermate sempre di più le carte prepagate, simili per certi versi alle carte di credito e debito ma caratterizzate dal fatto di attingere a fondi limitati e caricati secondo il bisogno dell’utilizzatore.

(Pixabay)

Cosa sono le carte prepagate?

Le carte prepagate, o ricaricabili, sono delle carte di pagamento non collegate a un conto corrente, ma basate sulla disponibilità di somme limitate, che possono essere caricate appunto dall’utente in base al proprio bisogno. Utilizzabili esattamente come le altre carte per eseguire pagamenti sui vari circuiti internazionali o online o per prelevare al bancomat, le prepagate presentano diversi vantaggi soprattutto in termini di rischi, poiché il fatto di essere legate alla sola cifra presente sulla stessa, anche in caso di furto, smarrimento o clonazione non espongono la persona alla sottrazione di ulteriori somme.

I vantaggi delle carte ricaricabili

Come detto, mentre le carte di credito e debito attingono al conto corrente, aumentando in caso di evento negativo il rischio di perdite economiche, con le ricaricabili l’eventuale danno sarebbe limitato ai soli fondi presenti al momento sulla carta.

La flessibilità e la semplicità d’uso rappresentano i principali vantaggi di uno strumento nato per venire incontro alle esigenze di alcune categorie in particolare, come per esempio giovani e studenti fuori sede, che pur non essendo titolari di conto corrente potevano in questo modo gestire in maniera più autonoma le diverse spese, senza alcun rischio e con un maggior controllo sugli importi movimentati.

Col tempo, queste caratteristiche hanno trasformato le carte prepagate in una delle modalità di pagamento online per eccellenza, utilizzate ampiamente per l’acquisto su siti di shopping, ma anche per pagare servizi di intrattenimento o per giocare su piattaforme di casino digitale e gaming.

Proprio le sale da gioco hanno sin da subito puntato su questa tipologia di carta per garantire agli utenti un’esperienza tanto divertente quanto sicura, potendo questi ultimi contare su uno strumento ideale per limitare la spesa entro i confini della ricarica effettuata e per ottenere protezione da eventuali hacker alla ricerca di dati personali.

(Pixabay)

Quando usare le carte prepagate

Le carte prepagate ricaricabili sono diventate col passare del tempo uno strumento sempre più completo, capace di simulare con le dovute limitazioni le caratteristiche di un conto corrente. Per questo motivo, le possibilità di uso delle prepagate si sono via via ampliate rendendole una delle scelte più ricorrenti anche per coloro che le utilizzano in maniera complementare al conto.

Le ricaricabili possono essere usate principalmente per effettuare pagamenti, nei negozi fisici e in tutte le situazioni in cui sia disponibile un POS oltre che online, inserendo il codice di 16 cifre, la scadenza e il codice di sicurezza esattamente come si fa con le normali carte di credito. Non solo, chi dispone di una carta prepagata può accedere anche agli sportelli bancomat per prelevare contanti, pagando solo una commissione variabile in base all’operatore della carta e allo sportello utilizzato.

Le carte più recenti, peraltro, prevedono l’introduzione del sistema di pagamento RFID (Radio Frequency Identification), che permette di effettuare i pagamenti in completa sicurezza senza inserire il codice PIN, ma semplicemente avvicinando la carta al POS.

Com’è facile intuire, in una società ormai sempre più proiettata verso i pagamenti dematerializzati anche per operazioni di natura fisica, le carte prepagate ricaricabili sono diventate un vero e proprio must, capace di offrire un servizio al tempo stesso comodo, sicuro e alla portata di tutti. In questo senso è possibile considerarle come uno strumento rivoluzionario, che in pochi anni ha aiutato a diffondere la cultura della digitalizzazione dei pagamenti anche tra quelle categorie meno fiduciose nei confronti della tecnologia.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->