mercoledì, Ottobre 20

Carta della distribuzione delle forze combattenti in Siria – 2

0
1 2


Il Movimento Hazzm ha dichiarato poi il suo scioglimento e la sua fusione con Jabhat al-Sham, presente nel nord di Aleppo. Così il Fronte al-Nusra ha preso il controllo di gran parte delle campagne di Idlib, dopo l’espulsione delle forze dell’opposizione ‘moderata’ nel mese di giugno scorso dalle campagne occidentali del governatorato e l’allontanamento delle forze di Jamal Maarouf appartenenti all’Esercito Siriano Libero dalle campagne meridionali della provincia e dalle zone rurali di Ma‘arrat al-Nu‘man.

Il movimento Ahrar al-Sham è un gruppo radicale vicino all’organizzazione al-Qaeda e al suo ramo siriano, il Fronte al-Nusra. Ha aderito alla lotta contro il Fronte dei Rivoluzionari Siriani che comprende numerose brigate dell’opposizione ed è riuscito a cacciarle da ampie zone rurali di Idlib. Dopo gli attacchi alle forze dell’opposizione ‘moderata’, il Fronte al-Nusra, l’organizzazione Jund al-Aqsa e il movimento Ahrar al-Sham hanno assunto il completo controllo del campo militare di al-Hamidiyah a seguito di violenti scontri con le forze del regime, che hanno ripiegato verso le due città di Basida e Maar Hatat a sud nelle campagne di Idlib. Con questa presa di controllo dei due campi militari, il Fronte al-Nusra è riuscito a collegare le campagne di Idlib meridionali con le campagne di Hama settentrionali.

Il Fronte al-Nusra tenta di controllare tutte le campagne del governatorato di Idlib per collegarle con la campagna di Hama settentrionale, in modo che il governatorato sia soggetto al suo dominio e sia un suo punto di appoggio nel nord della Siria a ovest della città di Aleppo, in posizione opposta rispetto all’ISIS che controlla le regioni a est di Aleppo. È degno di nota il fatto che la regione di Jabal al-Sumaq nella campagna di Idlib comprende una maggioranza drusa che al-Nusra ha costretto a scegliere tra la fedeltà al fronte o l’abbandono e la dichiarazione di guerra; nel mese di giugno 2015, nel villaggio di Qalb Lozeh si è diffuso un disaccordo tra i sostenitori dell’unità drusi fedeli al regime siriano da una parte e un gruppo di elementi di al-Nusra dall’altra, costato la vita ad alcune persone.

Nelle campagne settentrionale e orientale di Latakia, il Fronte al-Nusra è presente in numeri considerevoli e combatte al fianco del movimento islamista Ahrar al-Sham e delle fazioni dell’Esercito Siriano Libero, le più importanti delle quali sono la Prima e la Seconda Divisione Costiera, che sono molto presenti nelle città e nei villaggi delle campagne di Latakia. Al-Nusra cerca, nei suoi ultimi scontri nella pianura di Ghab nella campagna occidentale di Hama, di arrivare a Hama per la costa siriana e aprire un accesso che gli consenta di concentrare i suoi elementi nel nord della Siria e di assicurarsi un’espansione militare verso il centro e il nord del paese, e in particolare i confini con la Turchia.

All’altra estremità del Paese, anche Dara‘ nel sud è considerata un punto di concentrazione del Fronte al-Nusra. Fonti dell’Esercito Libero dichiarano che il numero dei combattenti di al-Nusra «non supera i 2000 uomini», mentre altri affermano che i numeri di al-Nusra e delle brigate islamiste sue alleate superino i 5000 combattenti; ma il Fronte combatte al fianco delle forze dell’Esercito Siriano Libero, il che fa salire il numero di combattenti a Dara‘ a oltre 25 mila.

La resistenza armata controlla l’80% delle campagne del governatorato di Dara‘, con la recente avanzata nella città di Nawa, che si trova nelle campagne occidentali del governatorato di Dara‘ nel sud del paese, dopo il più celebre degli scontri, che fonti dell’opposizione siriana hanno descritto come l’avanzata strategica in quanto interrompe le linee di approvvigionamento del regime verso il governatorato di Quneitra a ovest, spianando la strada al completo dominio sul governatorato al confine con Israele. Dara‘ è ancora il governatorato con più zone in cui sono presenti fazioni della cosiddetta opposizione ‘moderata’, che sarebbero 27, secondo le fonti dell’Esercito Siriano Libero.

I combattenti dell’opposizione siriana controllano la città di Morek, situata su un’autostrada principale nella parte occidentale del paese dopo feroci combattimenti con le forze del regime. Morek si trova a nord della città di Hama su un’autostrada principale importante per il controllo della Siria occidentale in quanto l’esercito siriano e i gruppi fedeli ad esso tentano, con il sostegno delle incursioni aeree russe, di recuperare territori sotto il controllo dell’opposizione.

Nella provincia di Idlib i combattenti hanno occupato il villaggio di Tel Sakik vicino alla strada principale, cioè una zona che era sotto il controllo dell’esercito siriano e di Hezbollah dall’ottobre del 2015.

 

Traduzione di Stefania Dell’Anna

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->