giovedì, ottobre 18

Canada: dalla Camera via libera alla legalizzazione della cannabis Viene sancito il diritto dei cittadini maggiorenni a possedere non più di trenta grammi di cannabis e la facoltà di coltivare fino a quattro piante in casa

0

Il Canada potrebbe diventare il primo Paese del G7 a legalizzare l’uso della cannabis per scopo ricreativo. Sebbene il via libero effettivo al provvedimento dovrebbe arrivare a settembre con l’ approvazione al Senato, che può ritardare l’adozione di un progetto di legge ma non di poterlo bloccare, il disegno di legge è stato approvato dalla Camera dei Comuni. Il testo approvato dalla Camera sancisce il diritto dei cittadini maggiorenni di possedere non più di trenta grammi di cannabis e la facoltà di coltivare fino a quattro piante in casa propria.

Il Primo ministro Justin Trudeau ha sempre difeso questo progetto perché, secondo lui, il libero commercio di cannabis potrebbe metter fino al traffico di stupefacenti. Obiettivo che, secondo il premier, il Canada non è riuscito a raggiungere, negli ultimi anni, né a ottenere un calo del consumo di stupefacenti.

(Video tratto dal canale Youtube Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore