giovedì, Maggio 13

Campagna Veritas Consulting – Raccolta MONA

0
1 2


L’Organizzazione MONA RELIEF sta chiedendo a tutti i blogger e responsabili di siti web di promuovere la sua nuova campagna di raccolta fondi per lo Yemen.

«Straziati dalla guerra e soffocati da un blocco umanitario illegale, a causa del loro credo e delle loro inclinazioni politiche, gli yemeniti stanno subendo atroci sofferenze», recita il comunicato ufficiale diramato da MONA RELIEF.
Oltre 20 milioni di persone necessitano di immediata assistenza umanitaria e oltre 1,2 milioni di bambini sono già stati classificati dall’UNICEF in stato di malnutrizione cronica.
La carestia non è più una minaccia, è diventata una realtà.

«Noi, dell’Organizzazione Mona Relief, ci rifiutiamo di arrenderci di fronte a uomini, donne e bambini derubati del proprio futuro e della propria umanità. Ma non possiamo farcela da soli!
Sotto l’influenza dell’Arabia Saudita, gran parte delle ONG e delle organizzazioni patrocinate dall’ONU sono state costrette a modellare il proprio aiuto secondo i criteri di Riyadh, così che milioni di yemeniti del nord sono destinati a morire di fame, poiché hanno osato esercitare il proprio diritto di libertà religiosa e di auto-determinazione politica», prosegue la nota.

L’Organizzazione Mona Relief va dove gli altri si rifiutano di andare, ma può fare affidamento sulle donazioni private perché tutti gli altri strumenti sono stati bloccati. «Aiutaci a restituire speranza alla terra di Saba. Diamo conforto e restituiamo la dignità ad una terra con millenni di storia».

«Fate una donazione e aiutateci a creare una rete contro l’ingiustizia. Contattateci se desiderate apporre il nostro widget sul vostro sito: info@veritas-consulting.one»

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->