domenica, Settembre 19

Camp Humphreys, la vita dei militari Usa a pochi passi dalla Corea del Nord Si trova a 40 miglia a sud della ex base di Seoul e a circa 60 miglia dalla zona demilitarizzata che divide Pyongyang da Seul

0

Nota come Garrison-Humphreys (USAG-H), Camp Humphreys è un presidio dell’esercito degli Stati Uniti situato vicino alle aree metropolitane di Anjeong-ri e Pyeongtaek in Corea del Sud. E’ poi la patria del più trafficato aeroporto americano in Asia, con una pista di 8.124 piedi.

Si trova a 40 miglia a sud della ex base di Seoul e a circa 60 miglia dalla zona demilitarizzata che divide la Corea del Nord e quella del Sud. Oltre all’aerodromo, a Camp Humphreys ci sono diversi reparti di supporto diretto, trasporto e unità tattiche per l’esercito degli Stati Uniti, tra cui la Combat Aviation Brigade e la 2d Infantry Division. La guarnigione ha una superficie di 3.454 ettari e costa 11 miliardi di dollari.

Camp Humphreys inoltre è la più grande base militare d’oltremare degli Stati Uniti e ospita circa 500 edifici. Nel 2004 è stato raggiunto un accordo tra gli Stati Uniti e i governi della Corea del Sud per spostare tutte le forze statunitensi verso le guarnigioni a sud del fiume Han e trasferirvi la United States Forces Korea e il quartier generale del comando delle Nazioni Unite. Questi movimenti dovrebbero essere completati entro il 2016. In base a tale piano, la presenza delle 28.500 truppe statunitensi in Corea del Sud sarà consolidata entro il 2016 e le Forze degli Stati Uniti in Corea passeranno dalla guarnigione di Yongsan a Seul a Camp Humphreys.

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.
End Comment -->