lunedì, Maggio 16

Calenda e Lady Demonique La dominatrice candidata a Como, ma il leader di Azione non la vuole in lista. Si apre il dibattito...

0

Ma perché? Ma perché nell’Italia di Lello il sensitivo, ‘Lady Demonique’ non può essere candidata a Como per Azione & Co. alle Elezioni Comunali del 12 giugno 2022? Il possibile stop alla sua candidatura arriva dallo stesso Calenda, fondatore leader ed eroe eponimo di ‘Azione’,  che afferma «Non conoscevo i suoi trascorsi». (Suvvia, Carlo, lo si capisce dalle occhiaie quante notti hai passato su Pornhub tra ‘Pamela da Brescia’ e Federica Ferrari…). Lei, legittimamente, si inalbera e chiede «Quale è il problema?».

Il caso è nato quando è divenuta pubblica la candidatura nella lista ‘Agenda Como 2030‘ di Doha Zaghi, 31 anni, in arte per l’appunto Lady Demonique. Professione: mistress protagonista di performances e video hot online. La compagine sostiene la candidatura a Sindaca di Barbara Minghetti, esponente di una Lista civica e sostenuta dal centrosinistra. In ‘Agenda Como 2030’ si trovano candidati di Azione, Italia Viva, +Europa e Volt. Azione di Carlo Calenda ne è, naturalmente, la forza trainante. «Vorrei proprio sapre quale è il problema» ribadisce la simpatica ‘intrattenitrice’ Zaghi-Demonique. «Sono solo pregiudizi. Ho diverse amiche in Germania, psicologhe, che fanno anche la mia stessa professione. E pure in America ci sono famose dominatrici con impegni importanti in politica».

La vicenda è in evoluzione perché da un lato Calenda afferma «Ragazzi, scherzi a parte, come ovvio non conoscevo i trascorsi della signora in questione. Se si trattasse di fatti privati nulla questio, ma direi che non ci sono i presupposti perché sia una candidata di Azione». Dall’altro la candidatura è invece difesa dalla stessa candidata Sindaca, Barbara Minghetti. «Doha ha contribuito con serietà e ricchezza di proposte al nostro lavoro sul programma» che a questo punto suscita fortemente il nostro interesse. «Capisco il bisogno di colorare la campagna elettorale, ma sarebbe bello che nel 2022 ci concentrassimo su cose serie» conclude. E gli stessi esponenti di ‘Agenda Como’ esprimono la propria solidarietà: «Le scelte delle persone nella vita privata appartengono ad un’altra sfera rispetto all’esercizio costituzionale dei diritti politici. E non devono certo impedire di portare un contributo costruttivo alla comunità civile cui apparteniamo. Questo significa essere liberali».

Dopo Lello il sensitivo di cui ci siamo appena occupati (L’Italia di Lello il sensitivo 6 maggio 2022) l’Hellzapoppin’ italiano dunque continua. E noi spezziamo una lancia per Lady Demonique. Ché di persone che svolgono attività pornografiche ne abbiamo già viste in politica, perfino in Parlamento. In genere si chiamano Matteo.

SCHERZI D’APRILE FUORI STAGIONE /4 (continua)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

Giornalista. Editore con ‘La Voce multimedia’

End Comment -->