giovedì, Dicembre 2

Calà: una professione queste vacanze! Cosa non si fa per salvare un villaggio turistico in crisi...

0

‘Professione vacanze’ è una serie televisiva italiana composta da 6 episodi, diretta da Vittorio De Sisti, e andata in onda su Italia 1 nella primavera del 1987. Il telefilm vede come protagonista Jerry Calà (che ad esso s’ispirerà per il suo film Operazione vacanze del 2012) ed è stato girato nel villaggio turistico Cala Corvino a Monopoli.

Enrico Borghini (Calà) è un animatore che si ritrova a diventare direttore di un villaggio turistico in crisi. Aiutato dal personale del villaggio (che inizialmente gli è ostile) riuscirà a risollevare le sorti della struttura.

Olimpia, quasi ex-moglie di Enrico, scoperto che Enrico ha passato la notte con delle spogliarelliste francesi, parte furiosa. In quel mentre, arriva al villaggio Giovanni, un tipo inquietante, che si rivela essere un appassionato di esoterismo che con la scusa di fare le carte alle signore, le seduce, rovinando la piazza a Enrico. Per scoraggiarlo, Enrico e il suo staff lo seguono davanti al cimitero che, teatro alla sua seduzione e travestiti da fantasmi e mostri vari, lo spaventano a morte. Questo scherzo, provoca il risveglio di un vera fantasmina, che fa fuggire gli ospiti del villaggio. Con una seduta spiritica, si scopre che si tratta di una ragazza, uccisa dal padre perché ritenuta, ingiustamente, disonorata, mentre in realtà era vergine.

Dopo il delitto il padre sarebbe poi fuggito a Roma, diventando un antenato di Lila. La fantasmina, posseduta Lila, comunica che troverà pace solo dopo aver fatto l’amore, e Enrico è suo prescelto. Dopo un periodo di ‘preparazione“‘, con l’esperto di esoterismo, Enrico consumano il rapporto. Giorni dopo, grazie anche alla nuova fama del villaggio, arrivano nuovi clienti ed Enrico saluta l’esperto di esoterismo in partenza. Mentre questi è in macchina dà un passaggio a una ragazza, somigliante alla fantasmina, che afferma di soffrire l’auto e, con uno schiocco di dita, trasforma la vettura in un calesse… la fantasmina è tornata in vita e  in cielo si nota un oggetto non identificato in lontanza.

La serie dal 2007 è disponibile in commercio un’edizione in formato DVD in 6 dischi, sia per il mercato delle edicole sia come cofanetto in Home Video.

(tratto dal canale ‘Youtube’, con video di un utente)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->