mercoledì, Aprile 21

Burundi, Chimene Kaneza è Libera! field_506ffb1d3dbe2

0

Fonti attendibili dal Burundi assicurano che Chimene Kaneza é stata rilasciata nel tardo pomeriggio di venerdì 13 maggio. Il regime ha deciso di scarcerarla visto le reazioni internazionali sui social, unrumoreche ogni giorno di più stava mettendo in serie difficoltà Magistratura, Polizia e Governo in quanto nessuna spiegazione era possibile per giustificare l’arresto e l’imprigionamento di una giovane donna incinta di sei mesi che non aveva commesso nessun reato, all’infuori di essere la moglie di un attivista della opposizione.

Secondo le stesse fonti, il network clandestino della resistenza sta aiutando Chimene ad oltrepassare la frontiera per mettersi al sicuro, evitando il rischio di una esecuzione extra giudiziaria, prassi comune per i detenuti rilasciati se rimangono nel Paese.

La famiglia ringrazia tutti gli amici del Burundi per la loro pronta risposta e l’attivismo che ha portato alla liberazione.

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->