giovedì, Aprile 22

Bruxelles, in piazza per salvare l'agricoltura

0

Bruxelles confusione e traffico bloccato. Nella piazza antistante il palazzo del Consiglio UE, hanno sfilato 1500 trattori, mentre alcuni allevatori hanno usato delle pompe per lanciare del latte contro le vetrate degli edifici parlamentari ed è stata istituita una ‘mini-fattoria’ che ospita dei porcellini. Tutto questo è accaduto lunedì mattina, quando è avvenuta una nuova mobilitazione degli allevatori ed agricoltori belgi che sono scesi in piazza per chiedere prezzi di vendita più equi.

L’obiettivo era fare pressione sul Consiglio dei ministri dell’agricoltura, riunitosi nella capitale europea proprio per discutere un pacchetto di misure anti-crisi, dovuto al crollo dei prezzi causato dall’embargo russo nel 2014, specie per i settori lattiero-caseario e della produzione di carne di maiale.

Nel video il commento del Ministro dell’agricoltura francese, Stephane Le Foll, il quale anche lui vuole trovare una risoluzione per questa situazione critica.

 

(video tratto dal canale YouTube di Reuters)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Condividi.

Sull'autore

End Comment -->